partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Max Gazzč
Alchemaya
M.E. Giovanardi e il Sinfonico Honolulu
Maledetto colui che č solo
Viola
Sheepwolf
Lory Muratti
Scintilla
Simone Cristicchi
Album di famiglia
Francesco Guccini
L'ultima Thule
Franco Battiato
Apriti Sesamo
Morino Migrante & Combo Luminoso
Vox Creola
Eva
Duramadre
Nina Zilli
L’amore č femmina

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/07/2017 - 10:37

 

  home>musica > italiana

Scanner - musica
 


Max Gazzč
Alchemaya
L’originale progetto sintonico che fa dialogare i sintetizzatori con i 50 Maestri della Bohemian Symphony Orchestra di Praga
A Roma il 3 aprile al Teatro dell'Opera, per proseguire il 4 al San Carlo di Napoli, l'8 al Teatro dell'Opera di Firenze, l'11 al Teatro Arcimboldi di Milano, il 13 al Gran Teatro di Padova e il 14 all'Auditorium del Lingotto di Torino. In seguito uscirŕ l’album.

 




                     di Giovanni Ballerini


"Mi piace giocare con la musica. E una forma d’espressione archetipica con grandi passaggi emotivi, che la parola cantata riesce a sdrammatizzare. Credo che si possa essere seri facendo musica, senza essere seriosi”.
C’è chi lo considera un autentico istrione, chi un bizzarro performer, ma per Max Gazzè fare musica è soprattutto una questione di cuore, di sincera (e irrefrenabile) verve, nonché di una sensibilità. Non solo artistica. Fuori dal comune. Max ha sottolineato il concetto nei concerti dedicati al suo repertorio cantautorale: il disco d’oro per l’ultimo album per Universal MusicMaximilian”  e il suo tour di 70 date (solo nel 2016), che ha conquistato il mondo, dall’America al Giappone, alla Cina). E lo ha ribadito   abbracciando con gioia spesso e volentieri altre sperimentazioni. Come quella nel 2009 che l’ha visto rielaborare dal vivo la lezione dei Pink Floyd con la poliedrica Orchestra Nuovi Eventi Musicali. Ma, in questi anni per il versatile cantante-bassista-compositore romano ci sono stati anche intensi tributi a Robert Wyatt, ( The different you nel 1998) tour e album nel trio all star romano Fabi Silvestri Gazze, collaborazioni con tantissimi altri colleghi, session nelle variegate session Stazioni Lunari, organizzate da (e performate in compagnia di) Francesco Magnelli e Ginevra di Marco. La nuova scommessa vedrà l’estroso cantautore e bassista capitolino alle prese con un originale progetto live, che lui stesso definisce “sintonico”, in cui si diletta con l’Orchestra sinfonica e i sintetizzatori. La performance si chiama Alchemaya, è composto da un flusso di musiche originali alternate a narrazioni (la voce è quella di Ricky Tognazzi) che citano Giordano Bruno, la Bibbia, tavole sumeriche e i manoscritti di Qumran. Lo show, che vede l’estroso outsider della canzone – vestito di nuovo, non come brocche del biancospino, ma con gli abiti realizzati per l’occasione dal fashion designer Gianluca Saitto - duettare con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga - composta da cinquanta strumentisti e diretta dal Maestro Clemente Ferrari - dopo la prima romana, arriva sabato 8 aprile all’Opera di Firenze (alle 21  - biglietti posti numerati da 20 a 60 euro). Il 10 sarà a Napoli, l’11 e 12 a Milano, ma guarda tutte le date del Alchemaya tour 2017.
“Alchimia è un termine che arriva dal greco e significa “fondere”, che è quello che accade con la combinazione fra i due mondi musicali di “Alchemaya” aggiunge Gazzè. Ma c’è di più: un vero e proprio “concept” che nasce dalla mia ricerca personale negli ultimi 20 anni su temi di storia, filosofia, fisica quantistica e dalla mia ricerca spirituale”.
“Alchemaya”, che diventerà in un secondo momento un album, dal vivo - viene proposto in due atti: il primo presenta composizioni inedite (realizzate con il fratello Francesco) dai connotati mistici e intimistici, dove i processi e i simboli alchemici avranno un significato materiale e contemplativo. La seconda parte, cambia invece registro, proponendo un po’ il meglio dei successi di Gazzè riarrangiato in versione sintonica.
“Non mi preoccupo se Alchemaya piaccia o non piaccia – ha commentato un soddisfatto Gazzé -. Per me ha un senso ed è quello l'importante".

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner