partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Le Luci della Centrale Elettrica
Si spengono in tour
Fiumani – Spalck
Il primato dell’immaginazione
Antonio Aiazzi
Lnea gialla
Max Gazzè
Alchemaya
M.E. Giovanardi e il Sinfonico Honolulu
Maledetto colui che è solo
Viola
Sheepwolf
Lory Muratti
Scintilla
Simone Cristicchi
Album di famiglia
Francesco Guccini
L'ultima Thule
Franco Battiato
Apriti Sesamo

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  27/05/2019 - 07:01

 

  home>musica > italiana

Scanner - musica
 


Le Luci della Centrale Elettrica
Si spengono in tour
Doppio album 2008-2018 Dieci anni tra la via Emilia e la via Lattea
Il libro omonimo esce per La Nave di Teseo

 




                     di Giovanni Ballerini


"Chiudo un ciclo e ne apro un altro. Ho capito che per me il progetto si era esaurito e vorrei ripartire verso altre mete senza questo nome, credo sia rispettoso non utilizzarlo solo come sostegno o scudo. Dopo i 5 dischi che hanno storicizzato quell’esperienza non ne farò altri con quella denominazione, magari altre cose. Ma, visto che non ho intenzione di cambiare lavoro, creerò musica a mio nome o con un altro nome. Alcune canzoni continueranno a viaggiare con me, altre le suonerò per l’ultima volta in questo tour". Si spengono Le Luci della Centrale Elettrica. Basta con i brani scuri, con i pezzi generazionali della gioventù di periferia. Vasco Brondi, figura chiave del cantautorato italiano di inizio millennio (Targa Tenco per miglior esordio discografico) ha deciso di continuare con aria nuova il suo processo di crescita, di evoluzione creativa nell’indie - rock. Per farlo riparte da se stesso, ma prima rende omaggio ai suoi primi 10 anni di rock d’autore con un immaginario forte nel tour teatrale
Ecco i concerti del tour 2018 - 2019 de Le Luci della Centrale Elettrica :
sabato 17 novembre - Foligno, Auditorium San Domenico
lunedì 19 novembre - Firenze, Teatro Obihall
venerdì 23 novembre - Roma, Auditorium Parco della Musica (sold out)
sabato 1 dicembre - Bari, Palamartino
domenica 2 dicembre - Pescara, Teatro Massimo
venerdì 7 dicembre - Roma, Auditorium Parco della Musica (nuova data)
sabato 8 dicembre - Torino, OGR Torino lunedì 10 dicembre - Milano, Auditorium di Milano (sold out)
martedì 11 dicembre - Bologna, Teatro Duse (sold out)
sabato 15 dicembre - Genova, Teatro della Corte
domenica 16 dicembre - Ferrara, Teatro Comunale
giovedì 20 dicembre – Reggio Emilia, Teatro Valli
sabato 5 gennaio - Pesaro, Teatro Rossini
mercoledì 9 gennaio - Bologna, Teatro Duse (nuova data)
lunedì 14 gennaio - Milano, Teatro Nazionale (nuova data)
“E’ arrivato il momento di alleggerirsi, di ripartire in altre direzioni e, visto che per evolvere la tua musica devi evolvere te stesso, ho scelto di interrompere il capitolo Luci quando il progetto era al suo apice, quando è ancora vivo, vegeto e scintillante. Dopo questo tour avrò davanti un foglio bianco, tutto da inventare”. Ad aprire la serata sarà il cantautore toscano Lucio Corsi. Poi spazio alle canzoni che Vasco Brondi proporrà dal vivo con Rodrigo D'Erasmo al violino, Andrea Faccioli alle chitarre, Daniela Savoldi al violoncello, Gabriele Lazzarotti al basso e Anselmo Luisi alle percussioni.
A fare da colonna sonora alla serata i brani raccolti nel nuovo doppio album 2008-2018 Dieci anni tra la via Emilia e la via Lattea, ma in questo show, che unisce metaforicamente mondi espressivi che scalpitano: da De Gregori ai CCCP, ai nuovi cantautori, la musica si mischierà a letture e racconti tratti dal libro omonimo 2008-2018 Dieci anni tra la via Emilia e la via Lattea, appena pubblicato da Brondi per La Nave di Teseo. “E’ quasi un libro di avventure , un monologo di questi dieci anni di musica visti da dentro. Coloratissimo con foto sgranate fatte con i primi cellulari e ad alta definizione con gli ultimi. Locandine fotocopiate, copertine e disegni di avvicinamento alla copertina. Mappe dell’Italia e dei posti raggiunti per suonare e tanti interventi di artisti che ho incrociato, e che poi lungo il tragitto sono diventati amici”.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner