partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


La Biennale di Venezia
Gli appuntamenti 2022
Musica in scena
Un progetto multidisciplinare
Biennale College
Terza edizione
Crave
Di Sarah Kane
Era la nostra casa
Scritto e diretto da Nicola Zavagli
Teatro popolare d’arte
Tutto Scorre - una favola nera
Tre donne in cerca di guai
Regia di Nicasio Anzelmo
Call Me God
Finalmente l'edizione italiana
Piero della Francesca
Il punto e la luce
Raffaello Baldini
Cantiere poetico

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  28/06/2022 - 14:44

 

  home>live > appuntamenti

Scanner - live
 


Sceneinzona
Al Teatro Studio di Scandicci
Un’antologia di lavori – tra teatro e danza – di giovani gruppi cresciuti nell’area metropolitana
Ad inaugurare la nuova rassegna, venerdì 4 e sabato 5 novembre 2005 il Teatro dell’Esausto, poi Fulvio Cauteruccio, i Kinkaleri, Company Blu, Nema, la Compagnia del Teatro Sotterraneo

 




                     di Giovanni Ballerini


Altrescene 2005
Sceneinzona 2005
Compagnia Teatro Sotterraneo, in apnea
Compagnia teatrale Krypton, B
Kinkaleri, Pool


Conclusa la rassegna “Altre Scene 05 – Lampi di teatro e danza”, che ha offerto i lavori di giovani compagnie italiane selezionate su scala nazionale, per ribadire il suo sostegno alle attività teatrali contemporanee in Italia, il Teatro Studio di Scandicci ospita nel novembre e dicembre 2005, “SCENEinZONA”, un’antologia di lavori – tra teatro e danza – di giovani gruppi cresciuti nell’area metropolitana, fra questi realtà già rodate come Fulvio Cauteruccio, i Kinkaleri e Company Blu e altri di recente formazione, come il Teatro dell’Esausto, Nema e la Compagnia del Teatro Sotterraneo.

A inaugurare la nuova rassegna, venerdì 4 e sabato 5 novembre alle ore 21.15 è stato il gruppo scandiccese del Teatro dell’Esausto. La compagnia diretta da Alessandro Raveggi ha presentato in prima nazionale “Già molto tempo prima (che la mia stella sorgesse sopra questa città)”. Questo lavoro, che intende sottolineare in qualche modo la “fine dello spettacolo” contemporaneo o quantomeno lo sfinire dell'odierno spettacolo di massa, sembra avvilupparsi in realtà in una sorta di competizione fra le sue componenti. A un impianto scenico tutto sommato curato (in cui l’azione video si interseca bene con quella teatrale) e a un commento musicale azzeccato fa infatti riscontro un testo in qualche modo irrisolto e forzatamente giovanilistico. Anche la recitazione, di conseguenza, sembra arrampicarsi a tratti sugli specchi, ma si intravedono ampi margini di miglioramento. Ed è quello che auguriamo alla compagnia, visto che è stata selezionata per la finale del Premio nazionale per le arti sceniche Dante Cappelletti - Tuttoteatro.com e sarà in scena al Teatro Valle di Roma il 6 novembre 2005. Il cartellone di Sceneinzona prosegue invece il 7 e l’8 novembre 2005 con “Atto di fede” dei Nema di Scandicci, uno spettacolo dedicato alla fastosità dell’estetica cattolica propria delle cerimonie religiose, che trova il suo apice nella celebrazione degli “Autodafè”, ossia la spettacolarizzazione dell’atto di fede che dal XVI sec al XVII sec divenne simbolo del terrore dell’inquisizione. Giovedì 10 e venerdì 11 novembre 2005 la fiorentina Compagnia Teatro Sotterraneo propone “In apnea”, una vicenda reale attraversata da incursioni non reali. Da venerdì 18 a domenica 20 novembre la Compagnia Teatrale Krypton presenta un lavoro di Giampaolo Spinato per la regia di Fulvio Cauteruccio, con Silvia Guidi, lo stesso Cauteruccio e Daniele Bartolini. Si chiama “ B.” ed è stato segnalato al Premio Riccione nel 2001. Da venerdì 2 a giovedì 8 dicembre 2005 i Kinkaleri propongono “Pool”, la conclusione della trilogia ha rappresentato per Kinkaleri il punto finale di una serie di interrogazioni sulla rappresentazione, la sua crisi, la sua necessità, la sua capacità di tendere ancora corde di intensità necessaria. Da venerdì 9 a domenica 11 dicembre 2005 c’è Company Blu con “Danze d’inverno ‘05”, un progetto dedicato all’improvvisazione nella danza contemporanea che prevede spettacoli, incontri e laboratori che indagano su differenti percorsi di improvvisazione, creando relazioni tra danza, musica, nuove tecnologie, alla ricerca di nuovi linguaggi di scrittura scenica. Charlotte Zerbey e Alessandro Certini, direttori artistici del progetto, si avvalgono di prestigiose presenze nazionali e internazionali: Massimiliano Baracchini, Nancy Stark Smith e Mike Vargas e per il progetto Shopwalk Barbara Toma e Otto Ramsted.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner