partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Jane Green
Voltiamo pagina
James Ellroy
Il dubbio letale
Wu Ming
Cinque scrittori per nessun nome
Rapimento
Susan Minot
Giuseppe Ferrandino
Cento modi per salvarsi la vita...
Libernauta 2001-2002
La nuova edizione del concorso librario
Militant A
Storie di assalti frontali
Bruce Jones
The official Formula Uno Guida 2000
P. Verri - P. Ferrari
Combat Folk
Michele Giuttari - Carlo Lucarelli
Compagni di sangue

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/10/2017 - 21:58

 

  home>libri > off

Scanner - libri
 


Luther Blissett
Totò, Peppino e la guerra psichica 2.0
Torino, Einaudi, 2000; pp. 233

 




                     di Paolo Boschi


A molti il nome Luther Blissett ricorderà il calciatore britannico d'origine giamaicana acquistato dal Milan pre-berlusconiano nella stagione 1983-84, in realtà l'autore di Totò, Peppino e la guerra psichica 2.0è un'entità multipla, un multiple name, per usare il termine più appropriato. Luther Blissett è un fenomeno multimediale che ha attirato nel corso degli anni molti personaggi, fagocitati all'interno di un essere collettivo ed interscambiabile, nato per scardinare i meccanismi (ed evidenziare le debolezze) dei mass media, impegnato nella lotta ai concetti dell'identità, del lavoro intellettuale, del copyright, della figura dell'autore, e infine ad elaborare una nuova critica pratica al capitalismo. Luther Blissett in tal senso è un'entità decisamente al passo con i tempi che corrono, anzi in grado di prevederli ed incanalarli al proprio fine, ovvero la guerriglia psichica: per aderirvi basta aderire al Luther Blissett Project, attivo da anni anche in Italia sia nella rete, che sulla carta stampata ed infine nell'etere radiofonico.

In questo volume sono ripubblicati i passi più significativi del pamphlet filosofico Mind Invaders accanto alla riedizione integrale di Totò, Peppino e la guerra psichica, una variegata antologia del fenomeno Luther Blissett: il tutto preceduto da un lungo saggio introduttivo scritto dagli autori di Q, romanzo a firma blissettiana, divenuto sorprendentemente un best seller anche grazie al passaparola dei lettori. Particolarmente notevole, anche per i neofiti, l'antologia, blissettiana fin dal titolo, allusione scoperta ai film-fantasmi di Totò e Peppino che si affacciano nelle programmazioni televisive notturne. All'interno si possono trovare assemblati i materiali più diversi inerenti al Luther Blissett Project: divagazioni filosofiche, volantini, manifesti, escursioni fumettistiche, teatro situazionautico, escursioni esoteriche, rudimenti di psicogeografia, i sermoni radiofononici dell'avambardo L.B., recensioni cinematografiche di film mai visti, proposte per centri sociali, le mitiche beffe blissettiane. Mirabili, sotto questo profilo, le trappole di controinformazione tese alle redazioni di quotidiani in cerca di notizie ad effetto, o l'invenzione di un fantomatico missing per "Chi l'ha visto?", o l'utilizzo di un poeta rampante come cavallo di Troia per rifilare "falsi" blissettiani assemblati ad arte dai Blissett medesimi ai danni di una nota casa editrice milanese, prontamente sbeffeggiata sui quotidiani al momento dell'uscita del libro sugli scaffali delle librerie.

Luther Blissett, Totò, Peppino e la guerra psichica 2.0, Torino, Einaudi ("Stile libero"), 2000; pp. 192

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner