partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  29/11/2022 - 09:33

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Nella valle di Elah
Regia di Paul Haggis
Cast: Tommy Lee Jones, Charlize Theron, James Franco, Susan Sarandon, Josh Brolin, Jonathan Tucker; drammatico; U.S.A.; 2007; C.

 




                     di Paolo Boschi


Crash - Contatto fisico
Nella valle di Elah
The next three days


Esportare la democrazia… Che prezzo ha esportare la cosiddetta democrazia a stelle e strisce? Prova a spiegarcelo Paul Haggis, sceneggiatore di fiducia di Clint Eastwood nonché regista da Oscar all’esordio con Crash, nella sua ultima fatica dietro la macchina da presa, Nella valle di Elah, un film hollywoodiano insolitamente coraggioso e scomodo che non a caso ha trovato un produttore soltanto in extremis. Il problema è forse che oggi negli Stati Uniti le cose sono assai più complesse dell’episodio biblico che il titolo del film richiama – è nella valle di Elah che il giovane Davide uccise il gigantesco Golia –. Sul piatto infatti c’è la guerra in Iraq, quel conflitto architettato dagli States nell’unanime disaccordo internazionale per esportare la democrazia a forza in uno stato, impedendo di fatto agli iracheni di trovare in proprio il loro percorso e coinvolgendoli in un conflitto a base di repressioni e di torture, fantomatiche armi di distruzione di massa, deformazioni mediatiche, kamikaze umani, reazioni infinite e orrori in serie. E che effetto potrà avere una simile esperienza di guerra, senza un vero nemico da combattere, una missione incerta per gli stessi oscuri protagonisti, giovani soldati che cercano di eseguire il proprio dovere tentando di non provare orrore per la propria missione? CE ne rendiamo conto nella storia di ordinario dolore che l’ufficiale militare in pensione Hank Deerfield deve attraversare per scoprire la verità sulla triste morte del suo unico figlio Mike, deceduto in circostanze misteriose sulle quali la polizia militare sembra non aver la minima intenzione di far luce. Ma l’ostinato pensionato ha una moglie addolorata e un precedente lutto filiale da piangere – peraltro sempre d’ambito militare – dunque non può prescindere dalla ricerca della verità. Gli darà una mano una poliziotta bella e single con un figlio da crescere, Emily, un’investigatrice preparata e puntualmente tormentata dai colleghi sessisti e poco capaci. La verità arriverà sorprendendoci per la sua incredibile quanto allucinante banalità, causata da un’abitudine al male che può incancrenirsi negli animi di giovani militari animati da buoni sentimenti ma sbattuti sul fronte sbagliato. C’è una risposta da qualche parte? Probabilmente no, resta solo la disperata richiesta di aiuto che l’anziano protagonista rivolge al cielo plumbeo sventolando un lacero simbolo di un paese che pare aver perso se stesso in uno dei finali più toccanti del cinema americano degli ultimi anni. Un film imperdibile.

Nella valle di Elah - In the Valley of Elah, regia di Paul Haggis, con Tommy Lee Jones, Charlize Theron, James Franco, Susan Sarandon, Josh Brolin, Jonathan Tucker; drammatico; U.S.A.; 2007; C.; dur. 2h

Voto 8½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner