partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Visages, Villages
Di Agnès Varda e JR
Toscana a Cannes
Con Le Meraviglie
Ip Man - The Final Fight
Alle radici del kung fu
Django Unchained
L'ultimo Tarantino è spaghetti western
Il risveglio del fiume segreto
Il viaggio sul Po di Paolo Rumiz
Harry Potter: la fine della saga
Regia di David Yates
The Social Network
Regia di David Fincher
Robin Hood
Regia di Ridley Scott
Blade Runner: the final cut
Regia di Ridley Scott
StarWars Episode III - La vendetta dei Sith
Regia di George Lucas

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/08/2020 - 16:19

 

  home>cinema > anteprime

Scanner - cinema
 


The Chronicles of Riddick
Regia di David Twohy
Cast: Vin Diesel, Colm Feore, Thandie Newton, Keith David; fantascienza; Usa; 2004; C.

 




                     di Paolo Boschi


Pitch Black
Below
The Chronicles of Riddick


Il film s’intitolava Pitch Black, ormai un cult movie della fantascienza di marca orrorifica, ed il suo taciturno protagonista rispondeva al nome di Riddick, un antieroe moralmente discutibile, dotato di vista notturna e perfettamente interpretato dal massiccio Vin Diesel nella sua migliore prova sul grande schermo. Il valore aggiunto di Pitch Black era però riposto nella regia di David Twohy, un cineasta capace di raggiungere il massimo risultato in termini di suspense col minor impiego di effetti speciali (il che, nella fantascienza odierna, non è impresa da poco). Il successo sotterraneo della pellicola ha quindi autorizzato l’immancabile sequel, ovvero The Chronicles of Riddick in cui il nostro eroe viene recuperato e ridisegnato sul versante epico. Da un lustro i mercenari a caccia della taglia pendente sulla sua testa stanno braccando Riddick, imprigionato nella cella sotterranea di un pianeta-carcere segnato da un’impossibile escursione termica. Ultimo superstite dell’illustre dinastia dei Furiani, Riddick è predestinato a contrastare la crudele schiatta dei Necromongers, perfidi alieni dalle attitudini assolutistiche e dal look sadomaso – quasi una citazione indiretta dei cattivi cyberpunk di Dune di David Lynch –. Le epiche gesta del mitico eroe di cimmeriana ispirazione – piacerà senz’altro ai lettori del Conan di Robert E. Howard – nel film ce le racconta Judi Dench nelle barocche vesti di veggente futuribile. Il tutto narrato nell’efficacissimo stile di David Twohy, che stavolta si è lasciato sedurre non poco dal fascino discreto della computer grafica: fiato costantemente sospeso, grande ritmo, inquadrature mai scontate, un’ottima fotografia. Secondo copione The Chronicles of Riddick lascia aperti sviluppi futuri: auguriamoci che sia la stessa accoppiata regista-protagonista a raccontarceli...

The Chronicles of Riddick, regia di David Twohy, con Vin Diesel, Colm Feore, Thandie Newton, Keith David; fantascienza; Usa; 2004; C.; dur. 1h e 50'

Voto 6½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner