partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 13:25

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Below
Regia di David Twohy
Cast: Bruce Greenwood, Matt Davis, Olivia Williams, Holt McCallany; bellico/thriller; Usa; 2002; C.

 




                     di Paolo Boschi


Pitch Black
Below
The Chronicles of Riddick


Uno dei casi in cui più che la storia in sé è importante il modo in cui è raccontata la storia in questione. Che prende avvio proiettandoci in modo silenzioso - ma assai accurato sul versante dei dettagli - nel bel mezzo di un salvataggio in alto mare, in piena seconda guerra mondiale: tre sopravvissuti di nazionalità britannica vengono ripescati nell'Oceano Atlantico dal sommergibile americano USS Tiger Shark nell'agosto del 1943. Uno di loro, dettaglio fondamentale per lo sviluppo del plot, è una donna: la superstizione che vuole qualsivoglia esponente del gentil sesso quale evidente sinonimo di sventura su un vascello (sottomarini compresi) si rivela sibillina fin dall'inizio. E fin dall'inizio viene instillato nell'immaginario del pubblico e nelle menti dell'equipaggio un mistero relativo alle oscure circostanze dell'affondamento della nave ospedale dei tre superstiti, mistero naturalmente destinato a sciogliersi soltanto alla fine. Il talentuoso regista David Twohy ci fa entrare nel claustrofobico set di Below (equivalente semplicemente a sotto) in modo disteso e con grande attenzione per i particolari realistici. E lancia in modo disteso anche il tema orrorifico, che si rivelerà portante nel prosieguo della storia, marcata da un'evidenti allusione alla narrativa pulp - peraltro in gran voga negli States a cavallo tra gli anni Trenta e Quaranta - da parte del 'raccontatore' di bordo. Siamo all'interno di uno spazio ristretto ed opprimente, sotto tonnellate d'acqua, all'interno di una vera e propria trappola per topi: dentro il sottomarino ci siamo entrati come in un microcosmo pulsante di attività, ma le cose cambiano al primo attacco con bombe d'alta profondità, preparato da un silenzio che si taglia col coltello, con l'equipaggio che comunica a gesti e si abbandona ad una ragnatela di tic nervosi, rituali e quant'altro che il regista non manca di mostrarci, dilatando ad libitum la suspense per l'imminente attacco, che immancabilmente arriva, ma preceduto da una nota dissonante al contesto, talmente impropria da scivolare nello strano, da predisporci ad uno sviluppo in chiave sovrannaturale. Dopo il primo catastrofico attacco subito si dipana lo stile semplice ma efficacissimo di Twohy con una bomba che per lunghi secondi danza leggera sullo scafo prima di risparmiare l'USS Tiger Shark e far riprendere fiato allo spettatore dopo una sequenza davvero ad alta tensione. Ad ogni nuova 'scivolata' nell'ambiguo territorio dell'inspiegabile, la storia ci suggerirà una soluzione plausibile (ma non certa), l'inevitabile rimozione del problema, che si ripresenterà in seguito, progressivamente sempre più inquietante, sprofondando il plot nel sovrannaturale puro, che segnerà la cifra del film fino al sorprendente finale. Below, prescindendo dall'inedita commistione di genere tra film bellico d'alta profondità e thriller sovrannaturale, è caratterizzato da una perizia registica che forse persino Hitchcock apprezzerebbe: come al maestro del brivido a Twohy spesso è sufficiente un disarmonico per produrre un'impalpabile suspense, come una banale ripresa di spalle davanti ad uno specchio ammantato dal buio, con il riflesso che si muove un decimo di secondo prima dell'attore che gli sta davanti. Da segnalare anche l'originale colonna sonora, ideata dal regista. Un film assolutamente da non perdere.

Below, regia di David Twohy, con Bruce Greenwood, Matt Davis, Olivia Williams, Holt McCallany, Scott Fooley, Zach Galifianakis, Dexter Fletcher; bellico/thriller; Usa; 2002; C.; dur. 1h e 40'

Voto 7/8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner