partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Posto, Il mio posto è qui,
Due film in sala a Firenze
Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/05/2024 - 05:35

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


La promessa dell'assassino
Regia di David Cronenberg
Cast: Viggo Mortensen, Naomi Watts, Vincent Cassel, Armin Mueller-Stahl, Raza Jaffrey, Sinéad Cusack, Cristina Catalina; drammatico/thriller; U.S.A./Gran Bret.; 2007; C.

 




                     di Paolo Boschi


Spider
A history of violence
La promessa dell'assassino
A Dangerous Method


Dopo lo splendido A history of violence, uno dei film più crudi ed incisivi della scorsa stagione, il talento cinematografico di David Cronenberg si misura con un’altra storia estrema e narrata sul filo sottile di una violenza quasi grottesca. La promessa dell’assassino è ambientato a Londra, nei quartieri controllati dalla mafia russa e precisamente dal famigerato clan criminale noto come “Vory V Zakone”, comandato con piglio autoritario dall’anziano Semyon, il cui braccio armato è l’ambiguo figlio Kirill. Succede che nell’ospedale di zona finisca una giovanissima russa che muore dando alla luce un bambino: l’ostetrica Anna, di lontane origini russe, grazie al diario della ragazza cercherà di risalire ai suoi familiari per affidare loro il piccolo orfano. La sua strada entra fatalmente in conflitto proprio con i responsabili della fine della ragazza, approdata in Inghilterra con la promessa di un futuro migliore ma imprigionata nel giro della prostituzione: per farsi tradurre il diario della defunta Anna si rivolge proprio a Semyon, che nasconde le molteplici attività criminali del clan dietro la rispettabile maschera di impeccabile gestore di un elegante ristorante russo. Tra Anna e l’anziano capoclan entra in scena anche Nikolai, amico ed autista della famiglia russa, che proprio gestendo questa delicata faccenda si meriterà i tatuaggi che sanciscono la sua entrata nei ranghi più elevati del clan – o, almeno, così indicherebbero le circostanze –. Il tatuaggio, violenta forzatura della natura, ne La promessa dell’assassino racconta la storia personale di ogni criminale russo per mezzo di determinate incisioni corporali e costituisce l’evidente metafora della memoria di una vita votata al male, il ricordo tratteggiato indelebilmente sul corpo delle proprie scelte contro la civile convivenza con gli altri. Il film è un noir di rara compattezza che fotografa in modo lucido ed impeccabile un milieu criminale disumano in modo quasi efferato e bestiale, dove tutto è ambiguo e niente è come sembra a prima vista. Nel cast, semplicemente strepitoso, brilla in particolare l’oscuro e misterioso Nikolai di Viggo Mortensen, scelto ancora come protagonista da Cronenberg dopo l’eccelsa prova offerta nel precedente A history of violence. Resterà negli annali del cinema l’iperviolenta sequenza girata dal regista canadese in un bagno turco, in cui Nikolai, nudo ed apparentemente inerme, deve confrontarsi in una lotta davvero all’ultimo sangue con due assassini professionisti sadici ed armati. Un film da non perdere.

La promessa dell'assassino - Eastern Promises, regia di David Cronenberg, con Viggo Mortensen, Naomi Watts, Vincent Cassel, Sinéad Cusack, Armin Mueller-Stahl, Raza Jaffrey, Radoslaw Kaim, Cristina Catalina, Alice Henley, Tamer Hassan, Gergo Danka, Olegar Fedoro; drammatico/thriller; U.S.A./Gran Bret.; 2007; C.; dur. 1h e 40’

Voto 8+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner