partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Posto, Il mio posto è qui,
Due film in sala a Firenze
Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  16/06/2024 - 10:45

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


La fortuna di Cookie
Cookie's fortune
Regia di Robert Altman
Cast: Glenn Close, Liv Tyler, Julianne Moore, Chris O'Donnell, Charles S. Dutton; giallo; Usa, 1998, C

 




                     di Paolo Boschi


Radio America
The Company
Gosford Park
Il Dottor T e le donne
La fortuna di Cookie


Stenta un pò a decollare questo film, ma l'attacco con un blues avvolgente e l'ambientazione provinciale mettono subito sull'avviso: Altman infatti cerca prima di catturare lo spirito di Holly Springs - classica cittadina del profondo Sud degli States, dove non accade mai niente e si parla solo di pesca - poi, dopo aver accordato mirabilmente i suoi strumenti, fa partire il plot vero e proprio. La simpatica Cookie è un'anziana vedova che inizia a perdere un pò di colpi e, ogni giorno che passa, pensa sempre più al defunto marito: i suoi affetti sono il buon Willis, tuttofare di colore, ed Emma, la nipotina ribelle. Un giorno la voglia di raggiungere il marito ha la meglio e la vecchia signora si spara un colpo in testa, attingendo un'arma dalla collezione del marito. Purtroppo a trovarla per prime sono le due nipoti degeneri e perbeniste: per impedire lo scandalo di un suicidio, non trovano di meglio che inscenare un finto omicidio. E a farne le spese è proprio Willis, subito additato come indiziato numero uno, perché sfortunatamente la sera prima aveva lustrato l'intera collezione di pistole di Cookie (lasciandoci quindi le sue impronte digitali). La verità di cui il vecchio poliziotto incaricato delle indagini non ha mai dubitato - e per il semplice motivo che da sempre è il compagno di pesca di Willis - alla fine viene fuori con un crescendo di comicità, per giunta nel corso della recita locale della Salomé di Wilde, allestita dalle due nipoti di Cookie. Il botto retroattivo esplode giusto nel mezzo di un evento per al quale, guarda caso, sta partecipando con impegno l'intera comunità. Splendido cast ed impeccabile regia a tempo di blues. Altman, al solito, sorprende con lo scorrere della storia, piazzando le sue stoccate satiriche verso i suoi bersagli privilegiati: il moralismo (ed il perbenismo) imperante, la vita di provincia, l'american way of life. Un intrigante noir illuminato da sferzanti squarci da commedia.

La fortuna di Cookie - Cookie's fortune, regia di Robert Altman, con Glenn Close, Liv Tyler, Julianne Moore, Chris O'Donnell, Charles S. Dutton; giallo; Usa, 1998, C.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner