partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/08/2020 - 15:38

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


L'amore ritrovato
Regia di Carlo Mazzacurati
Cast: Maya Sansa, Stefano Accorsi, Marco Messeri, Luisanna Pandolfi, Vania Rotondi, Giacomo La Rosa; sentimentale; Italia; 2004; C.

 




                     di Paolo Boschi


La lingua del santo
L'amore ritrovato


Ispirato al romanzo Una relazione di Carlo Cassola (1969), l’ultimo film di Carlo Mazzacurati è ambientato per gran parte della sua durata nella Livorno del 1936 e vede protagonisti Stefano Accorsi e Maya Sansa rispettivamente nei panni di Giovanni e Maria, due amanti giovanili che intrecciano una relazione adulterina in età adulta. Già dal dettaglio anagrafico s’intuisce come Mazzacurati abbia voluto marcare una dichiarata diversità rispetto alla fonte letteraria, i cui protagonisti si chiamavano Mario e Giovanna. Lui è un ligio impiegato bancario sposato con figlio, ormai legato alla moglie più per obbligo che per amore, lei è invece una manicure rimasta single con un passato sentimentale da dimenticare: si rincontrano per caso, Giovanni inquadra in Maria un facile bersaglio adulterino e non se la lascia scappare, purtroppo in questo amore ritrovato riafforano sentimenti ormai sopiti in entrambi, diversamente inariditi dalle rispettivi vicissitudini sentimentali, quali la passione e la gelosia. Un ricatto della famiglia di lei induce Giovanni a troncare il rapporto, che si riaccende a pochi mesi di distanza quando il bancario è richiamato in leva per quaranta giorni a Livorno in vista dell’imminente campagna militare nell’Africa Sudorientale. I due si ritrovano ancora per caso e per l’ennesima volta non resistono al reciproco appeal: inizia così un itinerario di appuntamenti, fughe e ritorni su e giù per il litorale toscano, spesso su un treno-teatro in cui brilla l’estroso controllore di Marco Messeri. Poi la protagonista troncherà per sempre la storia dopo aver assistito involontariamente ad un quadretto familiare del protagonista. Si ritroveranno, ancora per caso, alla fine della Seconda guerra mondiale, solo per scoprire che tutto è cambiato. Ne L’amore ritrovato l’occhio indiscreto di Mazzacurati non stacca mai la presa dai suoi amanti adulteri: li segue e li contempla tra tenerezza, malinconia e slanci emotivi, li racconta nonostante non ci sia poi granché da raccontare in un melodramma d’epoca in effetti impeccabile, ma giocato su un soggetto ormai deteriorato dalle troppe frequentazioni. Senza dubbio i due protagonisti sono l’attore e l’attrice del momento a livello nazionale, ma né Stefano AccorsiMaya Sansa sembrano aver dato il meglio di se stessi nei rispettivi ruoli. Se il film vi prende, è una bella fortuna, perché non è neanche troppo scorrevole...

L'amore ritrovato, regia di Carlo Mazzacurati, con Maya Sansa, Stefano Accorsi, Marco Messeri, Luisanna Pandolfi, Vania Rotondi, Giacomo La Rosa; sentimentale; Italia; 2004; C.; dur. 1h e 48'

Voto 6 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner