partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Comportamento
A cura di Renato Barilli
La pasión según Carol Rama
200 opere della pittrice torinese
Eugeni Bonet
L’occhio in ascolto
Reality invocabile
A cura di Montse Badia
Allora & Calzadilla
Fault Lines
Odette Lafrance
La pop art avanzata scopre le icone fashion
Eulalia Grau
Non ho mai dipinto angeli d'oro
Gruppo Cracking
Mostra e Performance
Luca Alinari e Rosa Canfora
Le mostre Fisico e Onirico – Creazioni
Ketuta Alexi – Meskhishvili
One Hand Clapping

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  22/10/2017 - 17:34

 

  home>arte > contemporanea

Scanner - arte
 


Reality invocabile
A cura di Montse Badia
Mostra collettiva sulla percezione della realtà, sul qui e ora
Al Museu d'Art Contemporani de Barcelona ( MACBA ) dal 10 aprile al 31 agosto 2014

 




                     di Giovanni Ballerini


C'è una realtà fuori dalla nostra percezione?
È estrema violenza il prezzo che paghiamo per sbloccare alcuni strati di realtà?
È possibile rappresentare autentiche fette di vita?
Che cosa è l'autenticità?
L'arte può avere un rapporto con la realtà?
Il reality, le molteplici opzioni per considerare la realtà, offerta dalla pratica artistica viene indagata dal Museu d'Art Contemporani de Barcelona (MACBA) attraverso Realtà invocabile. La mostra che, dal 10 aprile al 31 agosto 2014, presenta una collezione di opere di artisti provenienti da ambienti e generazioni diverse. che riflettono su ciò che esiste, sulla percezione della realtà, accende i riflettori sul qui e ora.
La realidad invocable accende i fari sull’arte in un momento in cui spesso abbiamo un rapporto complicato con essa, in un periodo dominato dalla retorica prevalente, dalla distrazione, ma anche dai meccanismi di costruzione della realtà, la sua mediatizzazione e virtualizzazione. Allo stesso tempo in questo periodo c'è una vivace passione per il reale, per il vero, per ciò che è credibile. La mostra RealityIinvocabile inizia con due opere seminali degli anni settanta: il video The Girl Chewing Gum, 1976, di John Smith (Londra, 1952), che registra una scena che si svolge su una strada trafficata di Londra, mentre una voce fuori campo sembra dirigere sia la fotocamera movimenti e le azioni che si svolgono, e il documentario drammatico Als wär's von Beckett  del 1976, diretto da Lutz Mommartz (Erkelenz, Germania, 1934), raffigurante uno scambio crudele e drammatica di rimproveri e accuse, lamenti e frustrazioni di una coppia in crisi, che, su invito del regista, è rimasta separata per una settimana per incontrarsi di nuovo davanti alla macchina da presa. Con i lavori di Roman Ondák, Antonio Ortega e Núria Güell, la realtà entra nel museo con nuovi codici.
Teaching to Walk,del 2002, di Roman Ondák (Žilina, Slovakia, 1966) è una performance in cui una madre accompagna il figlio, nei suoi primi passi nella galleria. Zócalo, realizzata fra il 2013 e il 2014 da Antonio Ortega (Sant Celoni, Barcelona, 1968), è un tentativo (riuscito) di spiegare il concetto di demagogia: Ortega installa un battiscopa in tutto lo spazio espositivo. Appositamente realizzato per l'occasione, il battiscopa è di dimensioni leggermente superiori rispetto allo standard. Con questa modifica minore, con questo semplice gesto, lo spazio museale volente o nolente si trasforma in uno spazio reale.
Núria Güell (Vidreres, Girona, 1981) esplora invece un impatto diretto sulla realtà. A tal fine ha costituito Ca l' Africa, una cooperativa con un gruppo di immigrati che attualmente vivono in capannoni industriali nel quartiere Poblenou di Barcellona. L'organizzazione cooperativa è uno strumento che permette ai suoi membri di elaborare contratti di lavoro, trovando così una soluzione alla loro situazione. Alcuni di loro sono stati assunti nel contesto della mostra per diverse attività.
In evidenza A Le Camion de Zahia (van di Zahia ), 2003: Mireia Sallares (Barcellona , 1973) presenta la storia di Zahia, una donna algerina che gestiva un furgone per vendere pizze in una piazza di Valence, nel sud della Francia, fino a quando un nuovo decreto legge ha vietato il parcheggio di veicoli del genere in città.
Tanti modi per farti del male (The Life and Times of Adrian Street), 2010, di Jeremy Deller (London, 1966) racconta invece la storia di Adrian Street, un figlio di un minatore gallese, che ha fatto una carriera come body builder. Prima come ospite in show televisivi e in seguito negli Stati Uniti, dove divenne una star del wrestling americano. L’opera è stata realizzata in collaborazione con Mikel Pascal e Javier Murillo, creatori del murale ispirato il documentario .
Nel lavoro gerçeğin dönüşü geri (il ritorno del reale), 2005, Phil Collins (Runcorn, 1970) si indaga la cultura post- documentario, che la televisione ha avuto la tendenza a personificare, mostrando gli effetti devastanti della realtà mediata. Enric Farrés - Duran ( Palafrugell , Girona, 1983) propone itinerari derivanti da coincidenze e incontri casuali. Rafel G. Bianchi ( Olot, Girona, 1967) crea invece compiti che richiedono un grande sforzo, a volte dimostrando l'assurdità non solo del lavoro artistico, ma forse anche del mondo in generale. Acudits de vaques i Pintors. Cabirol, 2013-14, si compone via via dipingendo lo stesso paesaggio en plein air, più volte sulla stessa tela, mostrando l'impossibilità di rappresentazione della realtà.
Anche se la morte e l'insicurezza fanno parte della realtà, le nostre società tendono a non accettarli. Ne vaglia varie derive in Auto Portrait Pending 2005, Jill Magid (Bridgeport, Connecticut, 1973). Reality invocabile apre una linea di lavoro che sarà proseguito con due ulteriori progetti da realizzare nel 2015 e nel 2016, con la quale MACBA intende articolare in una forma plurale suo impegno con i cerchi concentrici della creatività e del suo contesto critico per forgiare legami più stretti tra il pubblico, l'artista ei valori che l'arte trasmette .

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner