partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Piero Gilardi
La tempesta perfetta
Comportamento
A cura di Renato Barilli
La pasión según Carol Rama
200 opere della pittrice torinese
Eugeni Bonet
L’occhio in ascolto
Reality invocabile
A cura di Montse Badia
Allora & Calzadilla
Fault Lines
Odette Lafrance
La pop art avanzata scopre le icone fashion
Eulalia Grau
Non ho mai dipinto angeli d'oro
Gruppo Cracking
Mostra e Performance
Luca Alinari e Rosa Canfora
Le mostre Fisico e Onirico – Creazioni

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/06/2018 - 19:20

 

  home>arte > contemporanea

Scanner - arte
 


Quadriennale di Roma
XIV Edizione
Si mostra in
In attesa del

 




                     di Daniela Trincia


Orfana della tradizionale sede romana del Palazzo delle Esposizioni, attualmente chiuso per lavori di restauro, la XIV Edizione della Quadriennale di Roma non ha voluto saltare il suo appuntamento. Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Quadriennale ha brillantemente optato per una geniale soluzione: in attesa della riapertura del Palazzo delle Esposizioni, la Quadriennale si divide in tre grandi mostre. L'Anteprima al Palazzo Reale di Napoli (15 novembre 2003 - 11 gennaio 2004) ha dato l'avvio, seguita dall'Anteprima al Palazzo della Società Promotrice delle Belle Arti di Torino (18 gennaio - 21 marzo 2004), per concludersi con la mostra finale nel Palazzo delle Esposizioni di Roma, all'indomani della sua riapertura prevista nel 2005.

L'esposizione di Napoli ha visto la presenza di 96 artisti italiani attivi nelle regioni del centro-sud, a partire dal Lazio, Sicilia compresa. Di numero pressoché simile (ovvero 95) sono quelli presenti a Torino, tutti artisti che hanno iniziato la loro attività espositiva a partire dagli anni '90 e attivi nel centro-nord, dalle Marche, Toscana, Sardegna inclusa. L'esposizione di Roma, infine, sarà aperta anche ad artisti "meno giovani", accompagnata da una sezione storica e da una riservata agli artisti stranieri.

La scelta, come sede della seconda "Anteprima", è caduta su Torino per l'intensa attività di promozione culturale svolta in questi anni che hanno reso la città tra le più importanti sedi dell'arte contemporanea.

Ciascun artista, scelto da un'apposita commissione-inviti (Luca Beatrice, Beatrice Buscaroli, Flaminio Gualdoni, Alessandro Riva, Gabriele Simongini), ha partecipato con una sola opera recentemente o appositamente eseguita per l'evento. Mentre alcuni sono internazionalmente riconosciuti, per altri è la loro prima occasione espositiva in uno spazio istituzionale.

Ricalcando Napoli, anche Torino ha suddiviso in sezioni il percorso espositivo in quattro sezioni, in mostra segnalate da colori diversi: "Relazioni", "Permanenze", "Realismi" e "Territori". Sezioni queste non tematiche, ma realizzate per analogie, corrispondenze o anche dissonanze. Nella sezione "Relazioni", che apre il percorso espositivo ed occupa l'ampio salone centrale, ci sono opere che coinvolgono direttamente lo spettatore, che diviene così parte attiva dell'opera o interagisce con installazioni o videoinstallazioni. In quella "Permanenze" si trovano sculture, dipinti figurativi e astratti. Invece in quella "Realismi" ci sono opere che indagano i fenomeni della moda, del costume e di cronaca o di realtà quotidiana o scenari urbani e architettonici. Infine nella sezione "Territori" ci sono opere che pongono l'attenzione sul tema della contaminazione: forme geometriche/forme naturali, reale/virtuale.

Nel suo insieme offre quindi, nella sua varietà di opere - video, strutture minimali, composizioni spaziali, installazioni, fotografia, pittura, composizioni miste, iperrealisti, intarsi, videoinstallazioni, sculture - un panorama completo dell'attività degli artisti della giovane generazione nonché delle nuove tecniche e tecnologie (dall'informatica al web) adottate e dei nuovi e originali linguaggi espressivi, testimoniando e documentando così l'attuale percorso dell'arte contemporanea.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner