partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Piero Gilardi
La tempesta perfetta
Comportamento
A cura di Renato Barilli
La pasión según Carol Rama
200 opere della pittrice torinese
Eugeni Bonet
L’occhio in ascolto
Reality invocabile
A cura di Montse Badia
Allora & Calzadilla
Fault Lines
Odette Lafrance
La pop art avanzata scopre le icone fashion
Eulalia Grau
Non ho mai dipinto angeli d'oro
Gruppo Cracking
Mostra e Performance
Luca Alinari e Rosa Canfora
Le mostre Fisico e Onirico – Creazioni

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/09/2018 - 19:10

 

  home>arte > contemporanea

Scanner - arte
 


Melting Pop
Progetto a cura di Gianluca Marziani
Combinazioni tra l’arte visiva e gli altri linguaggi creativi
Dal 15 Marzo al 25 Maggio 2003 al Palazzo delle Papesse di Siena

 




                     di Giovanni Ballerini


Marina Abramovic, Adbusters, Giovanni Albanese, Pedro Almodovar, Robert Altman, Ron Arad, Matteo Basilè + Agatha, Carlo Benvenuto, Davide Bertocchi, Big, Blob, Gaetano Bodanza, Enrica Borghi, Louise Bourgeois, Erwan & Ronan Bouroullec, Davide Bramante, David Byrne, F.lli Campana, Chiara Carocci, Sergio Cascavilla, Castelbajac, Central Saint Martins, Sandro Chia, Andrea Chiesi, Colors, Michel Comte, Paolo Consorti, Anton Corbijn, Count Down, Gregory Crewdson, D.E.V.O., Nicola Di Caprio, Diesel, Tom Dixon, Dormice, Nathalie Du Pasquier, Pablo Echaurren, Janieta Eyre, Francis Ford Coppola, Futura2000, Peter Gabriel, Daniele Galliano, Paola Gandolfi, Mario Giacomelli, Massimo Giacon, Alessandro Gianvenuti, Franco Giordano, Gligorov, Peter Greenaway, Illy Caffè, Francesco Impellizzeri, Norma J., Nam June Paik, Naoto Kavahara, Thorsten Kirchhoff, Micha Klein, Marc Kostabi, Joseph Kosuth, Jannis Kounellis, Shiro Kuramata, David LaChapelle, Spike Lee, Marco Lodola, Robert Longo, Miltos Manetas, Bartolomeo Migliore, Issey Miyake, Yasumasa Morimura, Bruno Munari, Marc Newson, Andrea Nurcis & Enrico Corte, Erwin Olaf, Shizuka Yokomizo, Yoko Ono, Operazione Superlusso, Ora-Ito, Tony Oursler, Mimmo Paladino, Rafael Pareja Molina, Alessia Parenti, A.R. Penck, Permanent Food, Gaetano Pesce – Zerodisegno, Pierre & Gilles, Cristiano Pintaldi, Michelangelo Pistoletto, Gioacchino Pontrelli, P.S.1, Antonio Riello, Max Rohr, Ugo Rondinone, James Rosenquist, Denis Santachiara, Kenny Sharf, Cindy Sherman, Franco Silvestro, Philippe Starck, Roy Stuart, Studio Azzurro, Swatch, Silvano Tessarollo, Gianluigi Toccafondo, Nicole Tran Ba Vang, Adrian Tranquilli, Giuseppe Tubi, Inez Van Lamsweerde, Atelier Van Lieshout, Victor Vasarely, Maurizio Vetrugno, Massimo Vitali, Marcel Wanders, Vivienne Westwood, Robert Wilson.

Non si tratta di una semplice lista di nomi di artisti, ma dei partecipanti a Melting Pop, il progetto a cura di Gianluca Marziani, che dal 15 Marzo al 25 Maggio 2003 si tiene al Palazzo delle Papesse di Siena. Non una semplice mostra ma un vero esperimento di dialogo fra le arti. Nata dall’omonimo libro che Gianluca Marziani pubblicò nel 2001 per i tipi di Castelvecchi, l’esposizione Melting Pop si propone di illustrare alcune significative combinazioni tra l’arte visiva e gli altri linguaggi creativi. Non si pone quindi semplici collegamenti tra due linguaggi (che rimangono separati), ma al contrario, vere e proprie miscele espressive in cui l’artista si mimetizza nel “linguaggio altro”, ne usa alcune dinamiche e cambia la logica consuetudinaria dei singoli linguaggi.

Le immagini filmiche sviluppano inquadrature pittoriche, Il design si reinventa sulle ragioni concettuali della scultura, un progetto musicale dialoga con l’arte visiva, mentre un magazine diventare un innovativo progetto di editoria artistica e gli artisti utilizzano lo scheletro della moda. In realtà il progetto Allestito al Palazzo delle Papesse Centro Arte Contemporanea offre attraverso alcune ipotesi visive su cui riflettere. Non poco, visto che Melting Pop, pur rispettando il passato, valuta soprattutto il presente, immaginando varie combinazioni tra l’arte visiva e gli altri linguaggi creativi. Cinema, copertine di cd, feticci, magazine, abiti, pubblicità, marchi, corpi della moda, sedie, videoclip, finzioni, si trasformano in un percorso in cui l’arte visiva riassembla la visione di stilisti, grafici, videomaker, pubblicitari, designer, registi.

Il catalogo di Melting Pop, pubblicato da Silvana Editoriale, contiene testi di Gianluca Marziani, Omar Calabrese e Jerôme Sans.

Voto  

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner