partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Slash
Con Myles Kennedy & The Conspirators
Lostprophets
Start Something
JustINeDusk
One day…a May day
Deadsy
Commencement
Him
Deep shadows and the Brilliant Highlights
Hardcore Superstar
Thank You (For Letting Us Be Ourselves)
Adema
Adema
Orgy
Vapor transmission
Spineshank
The Height of Callousness
Linkin Park
Hybtid Theory

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  27/05/2019 - 07:01

 

  home>musica > nu-metal

Scanner - musica
 


Orgy
Vapor transmission
La seconda uscita del gruppo simbolo della scena space glam metal
[Reprise] 2001

 




                     di Valerio Fumasi


Trhee, Two, One: Ha inizio la trasmissione di vapore. Taglienti fruscii e seducenti campionamenti si rincorrono per poi intrecciarsi violentemente, sembra quasi di ritornare al famigerato approdo lunare del 21 luglio del'69 quando le immagini del temerario Armstrong si spandevano contemporaneamente nelle case di tutto il mondo e la paura, la soddisfazione e l'incredulità si mischiavano vorticosamente, per liberarsi gradatamente in piccole scosse adrenaliniche.

E' con la stessa intensità emotiva che l'ascoltatore viene addentrato nella seconda fatica discografica degli Space-Glam-Metallers ORGY: Vapor transmission, appena pubblicata dalla Reprise. Cosa aspettarsi dalla band americana che per sua stessa ammissione ha ridefinito i confini della musica pesante/ pensante, shakerando le diverse suggestioni musicali a cui siamo stati soggetti nell'ultimo ventennio?

Quelle degli Orgy (Amir Derakh, Paige Haley, Jay Gordon, Ryan Shuck, Bobby Hewitt) sono canzoni che affondano le radici negli anni '80, quelli dell' edonismo come rivoluzione, quelli che a parer di troppi sono stati bui, quelli dell'uso spropositato delle macchine elettroniche, quelli della superficialità imperante fra i giovani, tutti vuoti giudizi di comodo di cui abbiamo piene le orecchie, mentre in realtà i giovani cominciavano proprio allora a combattere l'ultra massificazione mediatica appropriandosi degli stessi mezzi di cui erano vittime: la tecnologia nelle sue molteplici forme. Gli Orgy sono l'emblema di tutto questo e Vapor Transmission è lo specchio sonoro del Meltin-Pot musico-culturale figlio dei nostri tempi.

Dopo essersi riusciti a conquistare il rispetto di numerosi DJ nei vari goth-club sparsi per il globo con la riuscita cover di Blue Monday (contenuta nel debut album Candyass) dei mai dimenticati New Order; gli Orgy esplodono quest'anno utilizzando le succitate radici musicali come un'ottima rampa di lancio per proiettarsi nell'olimpo dei grandi! Combinando in una soluzione orgiastica gelidi suoni alla Clan Of Ximox (Opticon, Where's gerrold), succose e obese chitarre di stampo Korniano (The Odissey), micro assoli ritmici alla Billy Duffy dei The Cult con androgine melodie vocali dal sapore Bowieano, ovviamente in epoca Ziggy Stardust (Fiction [dreams in digital], Eva) il tutto finemente amalgamato dal veterano Josh Abrham dietro la consolle. I nostri vanno a costruire un vero e proprio concept album dal punto di vista musicale, di certo non facilmente digeribile dal pubblico nu-metal più generalista, suoni e idee molto più ricercate ed originali lo portano una spanna sopra la media, forse proprio lì a competere con i loro padri illegittimi, mi riferisco ovviamente ai Depeche Mode (il cui nuovo Exciter è fra le più interessanti uscite del momento ). Il fine? Forse quello di intelaiare un'ideale colonna sonora per un possibile approdo su un pianeta ostile, alieno e zeppo di insidie? Che i nostri durante la composizione dell'album pensassero proprio all'amata/odiata madre-terra?

Forse...si.

ORGY, Vapor transmission, Reprise, 2001

Voto 9 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner