partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Luciano Ligabue
Liga Rock Park
Carmen Consoli e Le Brigitte
Festa Europea della Musica 2016
Brian May & Kerry Ellis
One Voice The Tour
Jovanotti
Lorenzo negli Stadi 2015
Brit Floyd
Tour P-U-L-S-E 2013
David Byrne & St. Vincent live
Love This Giant tour 2013
Baustelle
Fantasma
Muse
Live In Japan 2013
Maggio Musicale Fiorentino
Impeto e virtuosismo
Finalmente Radiohead
Tour 2012: emozioni e sperimentazioni

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/07/2017 - 10:28

 

  home>musica > concerti

Scanner - musica
 


Lino Cannavacciuolo
Aquadia live
Al teatro Galleria Toledo
Nel cuore dei quartieri Spagnoli di Napoli

 




                     di Lara Cassese


Sonorità mediterranee, voci evocative, tanta passione. Questi gli elementi principali di Aquadia: il disco del violinista compositore Lino Cannavacciuolo, presentato al teatro Galleria Toledo, nel cuore dei quartieri Spagnoli di Napoli. Nove tracce che raccontano il percorso e la ricerca stilistica di un artista partenopeo dal curriculum ricco e variegato. Lino Cannavacciuolo ha infatti lavorato in teatro con artisti come Peppe Barra, Luca De Filippo e Roberto De Simone. Dopo aver fondato (nel '90) il gruppo "Solis String Quartet", ha partecipato ai tours di Adriano Celentano, Edoardo Bennato e Claudio Baglioni. Questo disco, dedicato a Concetta Barra, è il primo di Lino Cannavacciuolo e vuole racchiudere in se le molte anime del mediterraneo. Suonato su basi elettriche ed acustiche, rappresenta un vero e proprio mosaico sonoro in perfetto stile Word Music. I brani scelti sono le sue migliori composizioni, le più espressive. Testimoni e interpreti, alcune delle voci più significative del panorama artistico meridionale. Troviamo Peppe Barra che, con la sua recitazione delirante e appassionata, porta nel primo e nell'ultimo brano (Masnada e Falankos) la sua Napoli estrema. Così come possiamo ascoltare, nel quinto e nel nono brano, le splendide Faraualla, il gruppo vocale femminile barese che ha già impreziosito con il suo contributo, dischi come Hata (di Rocco De Rosa e Martin Kongo) e Triboh (di Maria Pia De Vito, Arto Tuncboyaciyan e Rita Marcotulli). In Aquadia troviamo ancora la straordinaria partecipazione dei Fratelli Mancuso che portano un po' della più autentica cultura siciliana nella ninna nanna (Nai nà) scritta insieme a Lino. Ancora c'è Auli Kokko che interpreta una dolce canzone di cui ha scritto lei stessa il testo in svedese e, curiosando tra i nomi degli artisti che hanno collaborato a questa produzione, scopriamo Antonio Infantino (leader storico dei Tarantolati di Tricarico), Mauro Nardi, Gino Evangelista, Roberto D'Aquino, Piero De Asmundis, Riccardo Veno e numerosi altri. Tutti sono d'accordo sulla straordinaria sensibilità che fa di Lino Cannavacciuolo un artista attento e prezioso. Lo afferma Peppe Barra e lo dichiara anche Luca De Filippo nella sua introduzione al disco. Ascoltandolo, non possiamo che dar loro ragione. Lino riesce a comunicare perfettamente sentimenti e umori ma soprattutto affascina con il suo modo energico e appassionato con cui suona. Ci trascina nel suo mondo e, alla fine, ci aiuta a scoprire che quello è il nostro stesso mondo. Ci suona così la nostra terra senza delinearne i confini. Il Cd prodotto dall'etichetta di Firenze Harmony Music ed inaugura la sezione "Forrest Hills Mediterraneo", dedicata interamente alle musiche del Mediterraneo.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner