partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Robin Williams
i mille volti del talento
Titti Giuliani Foti
Cara mamma
Adriana Pannitteri
Madri Assassine
Federico Moccia
Tre metri sopra il cielo
Isabel Allende
Il mio paese inventato
Frank W. Abagnale
Prendimi ...se puoi!
Sebastiano Vassalli
Dux
I libri di Giampiero Mughini
Un percorso umano, intellettuale e culturale
Zoya, la mia storia
Zoya con John Follain e Rita Cristofari
S. Lodato - A. Camilleri
La linea della palma

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  15/12/2017 - 14:45

 

  home>libri > personaggi

Scanner - libri
 


Federico Moccia
Tre metri sopra il cielo
Un sorprendente caso letterario
Milano, Feltrinelli, 2004; pp. 319

 




                     di Paolo Boschi


È divenuto prima un sorprendente caso letterario, poi un film effimero in sala ma capace di attivare un’incomprensibile passaparola che l’ha reso un successo del mercato homevideo. Alludiamo ovviamente a Tre metri sopra il cielo o 3MSC, perché i casi del terzo millennio diventano subito acronimi: si tratta del romanzo d’esordio del romano Federico Moccia, classe 1963, sceneggiatore per il cinema e per la televisione. E’ (o vorrebbe essere) una grande storia d’amore dei disimpegnati giovani d’oggi, divisi tra ragazzi arrabbiati che si sfidano in continuazione tra loro e ragazze sempre intente a parlare di moda ed in fervente attesa dell’amore della loro vita. In Tre metri sopra il cielo l’amore sboccia, per uno scherzo del caso (vestito da semaforo rosso) tra due soggetti agli antipodi come la studentessa modello Baby ed il teppista Step, generoso ma violento: è un amore che regala loro la sensazione di camminare a tre metri sopra il cielo e li trasforma in persone diverse agli occhi delle rispettive famiglie, entrambe altoborghesi. Non finirà nel classico happy ending, come la gran parte dei primi veri amori. Questa commedia sentimentale in salsa giovanile di Moccia cerca di regalare schegge esistenziali e linguistiche dei teenager romani dei giorni nostri ma finisce per offrire dialoghi spezzati e incosistenti quasi da fiction televisiva (ma forse tale è l’attuale gergo giovanile). In ogni caso 3MSC è stato capace di diventare un cult sotterraneo dei fauna giovanile della capitale prima della pubblicazione della Feltrinelli, del film di Luca Lucini e dell’esplosione a livello nazionale: sorge spontaneo il dubbio della sua cifrata capacità di comunicazione con il suo privilegiato pubblico di riferimento, i giovani.

Federico Moccia, Tre metri sopra il cielo, Milano, Feltrinelli, 2004; pp. 319

Voto 5/6 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner