partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Claudio Vergnani
La sentinella
John Scalzi
L’ultima colonia
Stefano Fantelli
Strane Ferite
Tom Piccirilli
Nell’abisso profondo
Claudio Vergnani
L’ora più buia
Javier Márquez Sánchez
La festa di Orfeo
Riccardo D’Anna
La figura di cera
Andrea G.Colombo
Il Diacono
Gianfranco Manfredi
Tecniche di resurrezione
Claudio Vergnani
Il 36° giusto

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  27/02/2020 - 20:52

 

  home>libri > fantasy

Scanner - libri
 


Alda Teodorani
Le radici del male
Un libro dalle forti emozioni
Addictions - I Neri, 2002, pp. 152 - 8,50 €

 




                     di Matteo Merli


Alda Teodorani: Bloody Rainbow
Alda Teodorani: Quindici Desideri
Alda Teodorani: La signora delle torture
Alda Teodorani: Belve
Alda Teodorani: Le radici del male
AA.VV: Roma fantastica


Questo è un libro che come un coltello affonda nella carne, portando alla luce l'essenza del delirio umano. L'autrice che ha una abilità espressiva efficace, che gli consente di portare il lettore nel limite esile che c'è tra piacere e dolore, scegliendo una ambientazione horror grondante di sangue, dipingendo un oggi popolato da pittrici d'incubi o fotografi capaci d'eccitarsi solo di fronte alla sofferenza altrui.

Il male è il protagonista di questi racconti, che risiedono nel nostro patrimonio genetico, nell'istinto selvaggio che ottenebra lo sguardo degli ultrà da stadio ed imprigiona la mente di un piccolo scippatore di provincia, deciso a spezzare un braccio di un'anziana signora pur di rubare una manciata di soldi.

La scrittura della Teodorani è influenzata dalle immagini del cinema, e questo si capisce nella descrizione delle situazioni e nella messa in moto degli accadimenti, calibrati come un montaggio e abile nel spingere la suspence fino all'ultima riga. Come dice anche nella prefazione, l'autrice è stata anche ispirata da un certo Edgar Allan Poe, nume tutelare del genere horror, e maestro di scrittura, che è stata fonte di ispirazione per indagare il male nelle sue diverse manifestazioni. In questa trilogia che si muove sui passi di un mondo incerto, che nasconde tra le mure domestiche, o nei bassifondi delle città, un umanità che affoga nella crudeltà e nella insana pazzia: in fondo la storia ci ha sempre insegnato questo, basta ricordare L'Olocausto o casi minori a noi più recenti come i fatti accaduti a Novi Ligure, c'è il segno maturo di una scrittrice. Il fatto è che se la nostra fosse originaria inglese o americana, si troverebbe in una posizione di maggiore credito, visto l'indifferenza delle case editrici estere ha nei confronti degli scrittori italiani, che si stanno imponendo soprattutto nel genere noir e thriller in questi anni. La situazione non è molto rosea neanche in Italia, dove oramai la narrativa di genere ha trovato una sua nuova immagine, ma dove, ahimè, i lettori sono pochi e spesso si accontentano di leggere i libri di qualche comico o star televisiva……Speriamo che il talento della Teodorani in futuro possa trovare un lettore in più e un editore con più coraggio.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner