partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Wired Next Fest 2016
Dedicato alla bellezza
Festival della Mente
VII edizione
Franz Fischnaller
Effetti speciali e alta tecnologia
Festival Della Creatività 2007
Seconda edizione
Festival Della Creatività 2006
Prima edizione
Cinema e multimedialità dei ragazzi
XVI edizione
Videominuto Pop Tv 2006
XIV edizione
4x4 Fest
Novità dal V Salone dell’auto a trazione integrale
Homo Cyber
Fascino, prospettive e inquietudini dell'era informatica
FWV 2004
Firenze World Vision

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  15/12/2017 - 15:02

 

  home>hitech > eventi

Scanner - hitech
 


Wired Next Fest 2016
Dedicato alla bellezza
La prima volta a Firenze del Festival dell’innovazione di Wired Tra gli ospiti Luca Parmitano, Massimo Bottura, Pierfrancesco Favino Dario Nardella, Evgenij Morozov, Scott Fahlman, Paolo Barberis, Luciano Floridi, Luca Guadagnino, Antonio Campo Dall’Orto, Monica Cirinnà, Alice Rawsthorn, Zerocalcare, Marco Malvaldi, Lorenzo Thione,
Il 17 e 18 settembre 2016, al Salone dei Cinquecento e Sala D’Armi di Palazzo Vecchio, al Palagio di Parte Guelfa, Piazza Santissima Annunziata

 




                     di Giovanni Ballerini


Già dedicare un festival alla bellezza è un’ottima idea, decidere poi di tenerlo a Firenze è perfetto. Da ogni punto di vista. Era l’ora che sbarcasse nel capoluogo toscano il Wired Next Fest. Lo fa, per la prima volta il 17 e 18 settembre 2016 con una pioggia di conferenze, laboratori, performance, workshop e seminari, nonché con una programmazione musicale (soprattutto elettronica, ma non solo) davvero intrigante.
Ottima l’idea della testata edita da Condé Nast di affiancare alle edizioni milanesi (nella quarta ha registrato oltre 128.000 presenze) quella fiorentina. Un’occasione da non perdere per fare il punto sul presente e il futuro sull’innovazione scientifica, tecnologica, ma anche sulle nuove emergenze culturali e sulle nuove frontiere della rete. Firenze per due giorni torna capitale del rinascimento digitale e indaga la bellezza, come elemento culturale e motore del cambiamento.
Saranno più di 100 gli speaker provenienti da tutto il mondo che si alterneranno tra il palco del Salone dei Cinquecento e la Sala D’Armi di Palazzo Vecchio. Altra location protagonista dell’evento sarà il Palagio di Parte Guelfa, che diventerà il centro nevralgico di workshop e laboratori. Fra i protagonisti il teorico dei nuovi media Evgenij Morozov,  il creatore degli emoticon Scott Fahlman, il responsabile dell’ agenda digitale del Governo e consigliere per l'innovazione del Presidente del Consiglio Paolo Barberis, il filosofo dell’informazione e direttore di Ricerca dell'Oxford Internet Institute Luciano Floridi, il regista Luca Guadagnino;  la designer, scrittrice ed editorialista del NYTimes Alice Rawsthorn, l’illustratore; Zerocalcare, lo chef Massimo Bottura, l’astronauta Luca Parmitano,  l’inventore del motore di ricerca Bing Lorenzo Thione, il graffitista Torrick Ablack, lom scrittore Marco Malvaldi,  il vice presidente di Netflix Joris Evers, il direttore generale Rai Antonio Campo Dall’Orto , la senatrice Monica Cirinnà, l’attore Pierfrancesco Favino e tanti altri.
Wired Next Fest è anche grande musica. Sabato 17 settembre In piazza Santissima Annunziata si svolgerà  un festival nel festival: una kermesse di musica elettronica, a ingresso gratuito, che vedrà protagoniste a Firenze  alcuni artisti elettronici fra i più rappresentativi. E’ il caso del compositore e produttore londinese Jon Hopkins, da anni pioniere della dance music e della techno, che ha in serbo un dj set da brividi.
Della serata anche artisti interessanti, come il torinese Khompa che proporrà il live act audio-visuale "The Shape of Drums To Come” , Joan Thiele che presenterà il suo omonimo Ep registrato fra Milano, Amburgo, New York e Los Angeles, i M+A (Michele Ducci e Alessandro Degli Angioli), che proporrà in anteprima i brani del nuovo album per Sugar e soprattutto i Playroom, ovvero il progetto che supera l’esperienza Motel Connection, coinvolgendo Samuel (voce dei Subsonica), Pisti (dj & producer) e Pierfunk (ex bassista del gruppo torinese) in un repertorio esclusivamente elettronico.
A inizio serata, alle 18,30 in Palazzo Vecchio spazio a Devendra Banhart un sorprendente storyteller americano che presenta con un set acustico nel Salone dei Cinquecento il suo nono album “Ape in Pink Marble” , che lui stesso ha definito infarcito di "una musica adatta per essere fruita nell'atrio di un hotel giapponese degli anni '80".
Fra gli eventi di domenica segnaliamo alle 15 l'incontro con Boosta dei Subsonica sul tema “Della bellezza delle colonne sonore nella vita” e il talk  del produttore discografico Tommaso Colliva (Afterhours, Muse, Calibro 35) con “La forma del suono” sempre domenica, ma alle 11.30.
Gli eventi del festival sono a ingresso gratuito, ma è necessaria la registrazione, che potrà essere facilmente effettuata sul sito nextfest.wired.it.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner