partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


BlackOut
Regia di Giorgia Lorenzato e Manuel Zarpellon
I ragazzi stanno bene
Regia di Lisa Cholodenko
Che fine ha fatto Osama Bin Laden?
Regia di Morgan Spurlock
Capitalism: A Love Story
Regia di Michael Moore
L'onda
Regia di Dennis Gansel
Biùtiful Cauntri
Regia di Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio e Peppe Ruggiero
Fascisti su Marte
Regia: Corrado Guzzanti , Igor Skofic
Il grande silenzio
Regia di Philip Gröning
Viva Zapatero!
Regia di Sabina Guzzanti
Fahrenheit 9/11
Regia di Michael Moore

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  18/12/2017 - 17:41

 

  home>cinema > off

Scanner - cinema
 


Viva Zapatero!
Regia di Sabina Guzzanti
Cast: Rory Bremner, Sabina Guzzanti, Dario Fo, Beppe Grillo; documentario; Italia; 2005; C.
Quando la realtà supera la satira...

 




                     di Paolo Boschi


Viva Zapatero!
Draquila - L'Italia che trema


In principio era “RaiOt”, un programma di RaiTre concepito ed animato da Sabina Guzzanti, più istrionica ed irriverente del solito nel deridere i guai del Belpaese: andato in onda due anni fa, nonostante i buoni riscontri in termini di audience il programma innescò un vespaio di polemiche e fu cancellato dalla televisione pubblica senza una motivazione plausibile che non fosse quella di aver osato fare satira sul cavalier Silvio Berlusconi. In realtà una seconda puntata andò in scena con grandissima partecipazione di pubblico, e fu perfino trasmessa in gran parte della nazione grazie all’impegno congiunto di alcune emittenti private, ma di fatto “RaiOt” non fu più reintegrato nei palinsesti Rai e Sabina Guzzanti andò ad aggiungersi al già ragguardevole gruppo di ‘esiliati’ dalla TV pubblica insieme a Biagi, Santoro e Luttazzi – ricordare in merito il famigerato ‘editto bulgaro’ –. Viva Zapatero! è il documentario, divertente e amarissimo, di un’artista che non ha voluto arrendersi ad un bavaglio istituzionale ma ha cercato giustizia nelle sedi competenti, solo per scoprire che in Italia alla ragione giuridica non sempre corrisponde una ragione effettiva. Nella linea narrativa portante, incentrata sulla preparazione della storica seconda puntata dopo il ‘bando’ dalle frequenze Rai, s’intassellano le testimonianze di numerosi intellettuali, non necessariamente di marca antigovernativa ma che, tutti, quasi all’unisono, non mancano mai di rilevare l’emergenza e l’anomalia della situazione nazionale sul fronte dei mass media. Peraltro Viva Zapatero! risulta a tratti causticamente ironico e molto divertente: ci si può far sopra perfino qualche risata amara, ma il retrogusto del film della Guzzanti inevitabilmente intristisce, indigna ed innesca la topica domanda: come hanno fatto i nostri politici a non trovare una soluzione di qualche tipo ad una situazione che non ha riscontro in nessuna nazione del globo terracqueo? Ah, saperlo…

Viva Zapatero!, regia di Sabina Guzzanti, con Rory Bremner, Sabina Guzzanti, Dario Fo, Beppe Grillo; documentario; Italia; 2005; C.; dur. 1h e 30’

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner