partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


BlackOut
Regia di Giorgia Lorenzato e Manuel Zarpellon
I ragazzi stanno bene
Regia di Lisa Cholodenko
Che fine ha fatto Osama Bin Laden?
Regia di Morgan Spurlock
Capitalism: A Love Story
Regia di Michael Moore
L'onda
Regia di Dennis Gansel
Biùtiful Cauntri
Regia di Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio e Peppe Ruggiero
Fascisti su Marte
Regia: Corrado Guzzanti , Igor Skofic
Il grande silenzio
Regia di Philip Gröning
Viva Zapatero!
Regia di Sabina Guzzanti
Fahrenheit 9/11
Regia di Michael Moore

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  18/12/2017 - 17:39

 

  home>cinema > off

Scanner - cinema
 


Il grande silenzio
Regia di Philip Gröning
Documentario; Germania; 2005; C.

 




                     di Hans Honnacker & Paolo Boschi


Il documentario di Philip Gröning sulla vita monastica nella Grande Chartreuse, celeberrimo monastero sperduto tra Grenoble e Chambéry, in mezzo alle Alpi francesi, è la vera sorpresa di questa stagione cinematografica. Oltre due ore di silenzio quasi assoluto – interrotto solo da qualche dialogo sussurrato dei monaci, che scorrono lentamente sullo schermo, presentando la vita religiosa nella sua grandiosa e taciturna semplicità – non annoiano, come si potrebbe forse pensare a prima vista, anzi catturano l’attenzione dello spettatore, portandolo in un mondo lontano dalla sua vita quotidiana ed immergendolo in una realtà che sembra fuori dalla storia ma che, al contrario, mette in scena le “onde lunghe” della storia di cui parlò il grande storico transalpino Fernand Braudel riferendosi al Mediterraneo. Già nel lontano 1984 nella mente del regista Philip Gröning era sbocciata l’idea di girare un documentario all’interno del convento francese, ma i monaci non si sentivano ancora pronti ad essere filmati. Solo quindici anni più tardi, con una semplice telefonata, il priore della Chartreuse ha dato il suo placet al cineasta tedesco. Dopo complessivamente quasi vent’anni tra attesa e realizzazione, il risultato è un film straordinariamente suggestivo che, in quasi sei mesi di riprese nel convento, Gröning ha realizzato da solo – risultando responsabile della regia, delle riprese, del suono e del montaggio delle scene – davvero un’impresa titanica e pionieristica, quasi d’altri tempi, realizzando un film che in Germania, fin dall’uscita nelle sale cinematografiche, ha affascinato milioni di spettatori, fornendo loro per quasi tre ore l’impressione profonda e pregnante di una vita integralmente dissonante rispetto alla loro frenesia quotidiana, dedicata in modo esplicito ed esclusivo alla contemplazione di Dio, alla ricerca della vera felicità. Da non perdere.

Il grande silenzio - Die große Stille, regia di Philip Gröning; documentario; Germania; 2005; C.; dur. 2h e 42’

Voto 8½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner