partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Roma
Regia di Alfonso Cuarón
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips
Moonlight
Regia di Barry Jenkins
La La Land
Regia di Damien Chazelle
Lo chiamavano Jeeg Robot
Di Gabriele Mainetti
Suspiria
Di Dario Argento
Veloce come il vento
Regia di Matteo Rovere

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/08/2019 - 20:08

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Under Suspicion
Regia di Stephen Hopkins
Cast: Gene Hackman, Morgan Freeman, Monica Bellucci, Thomas Jane; giallo; Usa; 2000; C.

 




                     di Paolo Boschi


Lost in Space
Under Suspicion
Tu chiamami Peter


Il remake di "Guardato a vista" di Claude Miller, film francese del 1981, con Lino Ventura, Michel Serrault e Romy Schneider (il formidabile trio dell'originale) è diventato Under suspicionun film con Gene Hackman e Morgan Freeman, già insieme ne Gli spietati di Clint Eastwood, qui nella doppia veste di produttori e protagonisti, coaudivati da Monica Bellucci, all'esordio hollywoodiano. Rispetto all'ambientazione in una cittadina della Normandia, in Under suspicion l'azione si sposta ai tropici nell'isola di San Juan a Portorico . Tutto prende avvio in modo molto informale nella notte di San Sebastian: Victor Benezet, un vecchio capitano di polizia, convoca al commissariato il ricco ed influente avvocato Henry Hearst, il personaggio più in vista dell'intera isola, che tra poco dovrà presenziare al galà di beneficenza, ovvero la serata più importante della stagione. Il capitano insiste per farlo passare dal suo ufficio, per una chiacchierata di dieci minuti al massimo: il colloquio tra due vecchi amici, grazie anche alla presenza di un rampante e ruvido ispettore, si trasforma in breve in un gioco al massacro. Hearst ha ritrovato il giorno prima il cadavere di una ragazzina tra la boscaglia: il secondo delitto in pochi giorni, entrambe le piccole vittime sono state stuprate prima di essere uccise. Henry è insospettabile, ma la sua testimonianza è piena di buchi e il suo alibi va provato: in breve la sua vita (e il suo matrimonio con la splendida Chantal) viene passata al tritacarne; ed ogni piccolo segreto svelato va ad aggiungersi alla ragnatela di sospetti e contraddizioni che gravano sulla sua versione dei fatti. E' un giallo atipico Under suspicion: l'attrattiva principale è nascosta nel conflitto verbale che s'instaura tra l'accusatore e l'accusato, un duello che diventa un confronto di stili di vita. Da una parte c'è un capitano separato da due mogli (e dalle figlie lontane) e con in mano un caso da prima pagina che gli assicurerebbe la promozione. Dall'altra un rispettabile uomo di succights", insolitamente con poco trucco. Il signor Hopkins, che di botti ne aveva fatti parecchi in "Follia esplosiva", sembra gradire i rumori forti. Puro leisure, ma non mal fatto.

Lost in space - Perduti nello spazio, regia di Stephen Hopkins, con Gary Oldman, William Hurt, Matt LeBlanc, Mimi Rogers, Heather Graham; fantascienza; Usa; 1998; C.

Voto 6½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner