partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  23/02/2020 - 02:26

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Lost in space - Perduti nello spazio
Regia di Stephen Hopkins
Cast: Gary Oldman, William Hurt, Matt LeBlanc, Mimi Rogers, Heather Graham; fantascienza; Usa; 1998; C
Parco dei divertimenti su pellicola

 




                     di Riccardo Ventrella


Lost in Space
Under Suspicion
Tu chiamami Peter


Finalmente giunto anche sugli schermi italiani, "Lost In Space" si mostra in tutto il suo splendore high-tech. Ascendenze iperclassiche, dalla famosa serie TV partorita dalla mente fantasiosa di Irwin Allen, maestro di cerimonia di molte altre fiction, e andata in onda tra il 1965 e il 1968 (per l'interpretazione di Guy Williams, quello di Zorro, e della mitica June Lockhart). Nel film, la famiglia Robinson (gli eventi sono una conseguenza dei nomi) si smarrisce nello spazio grazie ai malefici influssi di un scienziato ribelle, perdendo non solo la strada, ma anche la cognizione del tempo. Saltando da una data all'altra, i Robinson avranno un certo numero di sorprese non troppo piacevoli. Quanto di più stereotipato si possa chiedere ad un film come questo: sceneggiatura scritta col taglia-e-incolla, personaggi monolitici, situazioni manichee, effetti speciali di tutti i tipi. Eppure "Lost In Space" avvince per quella sua dimensione di oggetto totalmente extra-filmico: più un supermercato, che una pellicola. La dimostrazione la offre il sito ufficiale, dove si può acquistare di tutto, dal robottino (un gradito ritorno, e una citazione degli automi classici della fantascienza, stile "Pianeta Proibito") al DVD, già in commercio ovviamente. Le notizie sul cast, la storia, la produzione, sono solo una parte, neppure rilevante. Nulla può essere visto senza marketing. Se non vi piace, non comprate il biglietto. Anche gli attori sono stati acquistati in un centro commerciale. Il che non vuol dire che non si sappiano distinguere positivamente: a Gary Oldman è affidato l'ennesimo ruolo di cattivo, portato avanti con stile e determinazione, mentre William Hurt non abbandona la tradizionale paresi mimica per impersonare il capofamiglia Robinson. Matt Le Blanc, da "Friends" allo spazio profondo, è il pilota macho. Tra le donne, spicca Heather Graham, la "rollergirl" di "Boogie Nights", insolitamente con poco trucco. Il signor Hopkins, che di botti ne aveva fatti parecchi in "Follia esplosiva", sembra gradire i rumori forti. Puro leisure, ma non mal fatto.

Lost in space - Perduti nello spazio, regia di Stephen Hopkins, con Gary Oldman, William Hurt, Matt LeBlanc, Mimi Rogers, Heather Graham; fantascienza; Usa; 1998; C.

Voto 6½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner