partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  28/06/2022 - 14:58

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


I piccoli maestri
Regia di Daniele Luchetti
Cast: Stefano Accorsi, Stefania Montorsi, Giorgio Pasotti, Diego Gianesini; drammatico; Italia; 1998; C

 




                     di Roberto Sfingi


I piccoli maestri
Dillo con parole mie
Mio fratello è figlio unico
La nostra vita


Certo che ne ha fatta di strada Stefano Accorsi, nel film Gigi. Da testimonial di gelati al grido di "...du gust is megl'che uan..." a leader dei piccoli maestri di Daniele Luchetti. Protagonista, insieme ad un gruppo di giovani attori di una delle pellicole più gradevoli di questa stagione.
"I piccoli maestri" non è uscito indenne dalle severe critiche del Festival di Venezia, ma rimane comunque un buon prodotto, che nella sua semplicità narrativa e nella bravura dei protagonisti trova la chiave per proporsi come uno di quei film che vi fanno uscire dalla sala di proiezione un po' più ricchi interiormente
La storia è tratta dal libro di Luigi Meneghello, pubblicato nel 1964. Ancora una volta la guerra è il pretesto per costruire una storia fatta di grandi idealismi e di retorica.
E' l'autunno del 1943, quando un gruppo di giovani studenti universitari decidono di fare la loro parte in una guerra che fino ad allora non li aveva considerati, e nei maestosi scenari dell'altopiano di Asiago cercano le occasioni e le motivazioni per le loro gesta eroiche.
E' chiaro che la guerra non la sanno fare; non l'hanno mai fatta; citano Mazzini, il Partito d'Azione, gli ideali più puri e nobili; scavano in quelle pagine che fino ad allora avevano solo studiato cercando una giustificazione morale alla loro voglia di intervento.
Si divertono, i piccoli maestri, a fare la guerra. E' come un nuovo gioco dove le regole forse esistono, ma possono essere anche cambiate. In ogni caso, tra quelle montagne, quel gioco possono farlo a modo loro, senza qualcuno che li controlli, perchè non si facciano troppo male.
Poi, la guerra, quella vera, arriva anche da loro, portando delusioni e tradimenti, momenti di esaltazione e morte.
Ed ecco che i libri e le citazioni si fanno da parte, lasciando il posto alla paura, alla crudezza di azioni e decisioni che speravano di non dover mai affrontare veramente.
E' una battaglia contro la retorica di quegli anni, combattuta attraverso la semplicità dei personaggi, tanto credibili da sentirli amici. Ed è proprio nell'annullamento della retorica che Daniele Luchetti vince la sua battaglia. La trama si presenta a momenti superficiale e discutibile; perchè questo non è un film sulla guerra ma sulle emozioni, che arrivano dritte e precise, senza sfumature, senza compromessi.
Per la realizzazione di questo film, Luchetti si è circondato di un cast tecnico di grande livello, a partire dagli sceneggiatori (oltre allo stesso regista, Sandro Petraglia e Stefano Rulli), già autori di lavori come: "Mery per sempre", "Il Portaborse" ed "Il ladro di bambini"; al direttore della fotografia (Giuseppe Lanci) che riesce a rendere ancora più bella, se mai ce ne fosse bisogno, la cornice naturale delle Dolomiti.

I piccoli maestri, regia di Daniele Luchetti, con Stefano Accorsi, Stefania Montorsi, Giorgio Pasotti, Diego Gianesini; drammatico; Italia; 1998; C.

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner