partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Night Talks
Online exhibition
Wopart
Lugano Virtual Fair
Carlotta Bertelli
Sulla soglia di un segno
Peacok
Un filtro Instagram
Jeff In Contatto
Con Palazzo Strozzi
Saraceno In Contatto
Con Palazzo Strozzi
Gallerie Estensi
#acasaconglieste
Ai In Contatto
Con Palazzo Strozzi
Marina In Contatto
con Palazzo Strozzi
Ricordare Louise
Di Vincenzo Rezzuti e Vera Ambra

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  01/10/2022 - 13:04

 

  home>arte > web

Scanner - arte
 


Saraceno In Contatto
Con Palazzo Strozzi
C’č anche Tomás Saraceno
Il videomessaggio, invita tutti a riflettere su condivisione, consapevolezza e solidarietŕ

 




                     di Giovanni Ballerini


Tomás Saraceno Aria. Palazzo Strozzi 2020
Thermodynamic Constellation, 2020
In Contatto con Palazzo Strozzi, c’č anche Ai Weiwei, 2020
In Contatto con Palazzo Strozzi, c’č anche Marina Abramovic, 2020
In Contatto con Palazzo Strozzi, c’č anche Tomás Saraceno, 2020
In Contatto con Palazzo Strozzi, c’č anche Jeff Koons, 2020


"Punto di partenza per il nuovo progetto In Contatto č la mostra Tomás Saraceno. Aria che ci parla di presente e futuri possibili, di connessioni e isolamento, di partecipazione e meditazione: una riflessione piů che mai attuale. Dichiara Arturo Galansino, Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi "Č con piacere che condivido il videomessaggio di Tomás che a partire dalla descrizione di una delle opere della mostra, Particular Matter(s) Jam Session, invita tutti a riflettere in modo nuovo su concetti come condivisione, consapevolezza e solidarietŕ".
Palazzo Strozzi attraverso il progetto In Contatto continua a ripensare la propria presenza nel mondo digitale cercando di trasformare un periodo di crisi globale, come quello del coronavirus, in un’opportunitŕ di approfondimento, condivisione, sperimentazione e mantenere la propria essenza di laboratorio coinvolgente e inclusivo, anche se a distanza. Una sfida inusuale per un’istituzione come la Fondazione Palazzo Strozzi che con questa iniziativa si propone di fronteggiare in qualche modo il venir meno del rapporto diretto con le opere d’arte che normalmente č la base suo lavoro, della sua missione.
Punto di partenza per questo nuovo progetto, che ha giŕ visto gli interventi di Ai Weiwei (A casa ma uniti) e Marina Abramovic (il mio cuore č con voi), č la mostra Tomás Saraceno. Aria che permette di riflettere su presente e futuri possibili, ma anche di connessioni e isolamento, di partecipazione e meditazione: una riflessione piů che mai attuale per portare avanti nuove visioni di futuro e di realtŕ.
“Il nostro movimento influenza la velocitŕ con cui le particelle si muovono nell'aria. Riduciamo i nostri spostamenti per rallentare lo spostamento delle particelle e aiutare tutti a stare piů al sicuro. In solidarietŕ di Palazzo Strozzi, l'Italia e il mondo, muoviamoci in modo diverso per un futuro migliore”.
Dice Tomás Saraceno nel suo videomessaggio in cui stigmatizza: “Speriamo di diventare consapevoli delle nostre azioni, di come l’aria si muove oggi e di quanto il nostro movimento possa influenzare le cose, e anche di come possiamo limitare il movimento di alcune delle particelle che oggi sono diventate cosě dannose per molte persone sul pianeta Terra”. Per seguire l’intero videomessaggio cliccare questo link.
Info www.palazzostrozzi.org
Sono attive e consultabili la newsletter e i canali Instagram e Facebook di Palazzo Strozzi, che continuano a proporre spunti e suggestioni.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner