partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Wopart
Lugano Virtual Fair
Carlotta Bertelli
Sulla soglia di un segno
Peacok
Un filtro Instagram
Jeff In Contatto
Con Palazzo Strozzi
Saraceno In Contatto
Con Palazzo Strozzi
Gallerie Estensi
#acasaconglieste
Ai In Contatto
Con Palazzo Strozzi
Marina In Contatto
con Palazzo Strozzi
Ricordare Louise
Di Vincenzo Rezzuti e Vera Ambra
Arte e Internet
Le opere d'arte

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/01/2021 - 06:17

 

  home>arte > web

Scanner - arte
 


Carlotta Bertelli
Sulla soglia di un segno
Prospettive d’arte dal cuore della Toscana
Una mostra on line di 20 fotografie

 




                     di Giovanni Ballerini


"Un segno è una cosa che ne indica un'altra, ripeteva sempre la mia tanto cara prof d'italiano delle medie, insegnandoci a stare davanti alle cose - ad un testo, ad una storia, ad un volto - come davanti ad un Mistero. Il linguaggio non lo può dire, anzi io credo che il linguaggio quando è autentico più che a dire serva a mettersi in ascolto, a (so) stare in silenzio - sulla soglia di un segno”.
Di scatti, anzi di segni, Carlotta Bertelli ne usa venti per raccontare con la sua sensibilità alcune prospettive d’arte dal cuore della Toscana, quelle che la fotografa modenese, classe 1988, ha incrociato nel suo percorso tra San Gimignano e Volterra.
Queste sue 20 foto d’autore danno luogo all’interessante mostra online Sulla soglia di un segno che sarà visitabile sul sito https://exhibit.cultureattive.org/ (oltre che sui siti dei Comuni di San Gimignano e Volterra, e sulla pagina Facebook dell’associazione Culture Attive) da sabato 28 novembre 2020 alle 18.
Fondamentale il sostegno dei comuni che hanno contribuito a dare vita al progetto: Per Carolina Taddei, assessora alla Cultura del Comune di San Gimignano: “Nuovi sguardi tra San Gimignano e Volterra, ringrazio Carlotta Bertelli per la sua poesia visiva”. L'assessore alla Cultura del Comune di Volterra Dario Danti si tratta di “un lavoro che sa dialogare con i Luoghi d’esperienza di Staccioli, una lettura appassionata delle preesistenze contemporanee e ambientali di Volterra” e per l’assessora al Turismo del Comune di Volterra Viola Luti invece questo è “un progetto innovativo, che sa rileggere parti iconiche del nostro territorio, valorizzandolo e conferendogli nuova attenzione”.
In sostanza una mostra virtuale che testimonia i percorsi e le riflessioni compiute dalla Bertelli tra agosto e ottobre on the road, anzi sulla strada Volterrana, unendo in un unico sguardo: quello della sua Rolleiflex i comuni di San Gimignano e Volterra. Investigando e rileggendo le opere storiche di arte ambientale presenti sul territorio, ha creato un diario visivo dei “Luoghi di Esperienza” di Mauro Staccioli a Volterra, “La sedia davanti alla porta” di Joseph Kosuth, “Senza Titolo” di Jannis Kounellis, “Senza Titolo” di Nunzio, “La Meridiana” di Giulio Paolini a San Gimignano L’iniziativa è organizzata dall’associazione Culture Attive ed è inserita nel progetto “Ritratti di Città - Per una narrazione contemporanea dell’arte ambientale” con il contributo della Regione Toscana, tramite il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, nell'ambito di Toscanaincontemporanea2020.
“Grazie a questo progetto ho scoperto che le terre di San Gimignano e Volterra sono costellate da segni che come lettere di un alfabeto muto le pongono in un dialogo continuo con il cielo - Spiega Carlotta Bertelli -. Le mie fotografie non osano decifrarne il senso, sono solo il tentativo di fare eco a quel segreto che ho sentito facendomi sempre più vicina, loro sempre più grandi e io sempre più piccina, per poi fermarmi laddove oltre può andare solo il cuore”. Info /www.facebook.com/CultureAttive

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner