partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Ricordare Louise
Di Vincenzo Rezzuti e Vera Ambra
Arte e Internet
Le opere d'arte

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  28/11/2014 - 14:12

 

  home>arte > web

Scanner - arte
 


Ricordare Louise
Di Vincenzo Rezzuti e Vera Ambra
Poesia sul web
Un'opera composita, ispirata alla figura di Louise Brooks

 




                     di Giovanni Ballerini


Bilancio della prima Biennale di Akkuaria
Viaggio tra le vie dell'Arte
Ricordare Louise


Dopo "Labirinto", Vera Ambra e Vincenzo Rezzuti presentano una seconda Opera Web. Si chiama

"Ricordare Louise" ed è un'opera composita, ispirata alla figura di Louise Brooks. Le immagini di Vera Ambra interagisco alla grande con i testi e il progetto web di Vincenzo Rezzuti, che propone anche rielaborazioni musicali da musiche popolari argentine, tibetane, thai, laotiane e brani dixie

Nella prima Opera Web, " Labirinto", al centro dell'opera era stata posta la poesia, e la sua capacità di rigenerarsi e integrarsi nei nuovi strumenti di comunicazione. In " Ricordare Louise" invece, due tematiche, diverse si sviluppano seguendo due percorsi autonomi: " Immaginando Louise" è un racconto web automatico, cioè non è necessario sfogliarlo, visto che si sfoglia da solo. Una possibile strada per una letteratura web con proprie autonome modalità di fruizione.

Louise Dada" è invece un'opera dove la parola diventa anch'essa immagine. Un esempio di quello che potrebbe essere il futuro dell'arte figurativa: non più un'immagine statica, ma una sorta di manifesto comunicativo, perfettamente integrabile nella comunicazione in rete, qualcosa che stia tra l'intuizione zen e le scritte luminose di Jenny Holzer.

Il fascino di "Louise Dada" sta anche nel non proporre percorsi certi, non ha un inizio e una fine: è un'opera circolare che propone la propria eterna ripetizione, come un mantra ripetuto senza soste.

La figura sulla quale l'intera opera è incentrata è quella di una grandissima e per lungo tempo incompresa attrice del cinema muto: Louise Brooks, della quale viene proposta anche una breve biografia. L'irragionevolezza di Louise, il suo desiderio di scomparire, di fare sempre ciò che non conviene, di essere se stessa anche a costo di distruggere la propria fama. Questi sono gli aspetti che ci hanno convinto che lei e solo lei poteva essere la figura femminile giusta per quest'opera.

La musica, componente fondamentale di "Ricordare Louise", è di provenienza diversa: brani dixieland per quanto riguarda le pagine introduttive e la biografia di Louise (che era considerata "jazzbaby", come a dire una figlia dell'epoca d'oro del jazz), un tango argentino in "Immaginando Louise", per sottolineare l'aspetto post-romantico del racconto, musiche tibetane, thailandesi e laotiane per "Louise Dada", allo scopo di conciliare il visitatore con il mantra visivo proposto.

Il lavoro di Vera Ambra e Vincenzo Rezzuti dimostra insomma che lo strumento del web ha possibilità espressive proprie. Che una vera e propria arte-web, con proprie caratteristiche autonome, è qualcosa che nei prossimi anni occorrerà assolutamente sviluppare e sostenere, per evitare il rischio che una parte fondamentale degli strumenti di comunicazione abbia il banale aspetto e i significati serializzati dei prodotti industriali.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner