partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Vinicio Capossela
Nel Paese dei Coppoloni
Marlene Kuntz
Complimenti per la festa
Queen Rock Montreal
Il concerto del 1981 al cinema
Pink Floyd niente mostra a Milano
Their Mortal Remains
Tempo Reale
Progetto Primavera 2014
Metastasio Jazz 2014
XIX edizione
Editoria Musicale Indipendente
Premio Italiano (per il MEI) a PoPistoia
MEI e PoPistoia
PIMI, PIVI e Premio Editoria Indipendente
T-Rumors 2013/2014
Terza edizione
Led Zeppelin
Celebration Day

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/09/2018 - 19:24

 

  home>musica > eventi

Scanner - musica
 


Tempo Reale
Progetto Primavera 2014
Dal ciclo Maggio Elettrico, in collaborazione con il Festival del Maggio Musicale Fiorentino (con Piano + e Tempo Reale Electroacoustic Ensemble), all’Orkestra Ristretta del carcere di Sollicciano, dai suoni degli artigiani al field recording nell’Oasi WWF di Focognano
Dal 19 maggio al 14 giugno 2014 un cartellone di eventi sulla ricerca musicale e la sensibilizzazione al suono

 




                     di Giovanni Ballerini


Illuminano di sperimentazione la primavera fiorentina gli appuntamenti firmati Tempo Reale. Il centro fondato da Luciano Berio, propone dal 19 maggio al 14 giugno 2014 un intrigante cartellone di eventi che puntano sulla ricerca musicale e la sensibilizzazione al suono. E, se da una parte c’è da sottolineare la nascita del prestigioso ciclo Maggio Elettrico, che vede protagonisti fianco a fianco (e attivamente) Tempo Reale e il Maggio Musicale Fiorentino, anche gli altri appuntamenti della rassegna sono di sicuro interesse.
A grande richiesta viene riproposto un progetto già apprezzati dal pubblico nelle scorse edizioni, come il percorso all’interno del carcere di Sollicciano con l’Orkestra Ristretta, composta dai detenuti che, attraverso la musica, descrivono i luoghi della loro quotidianità (19 maggio). Interessante anche il viaggio sonoro nel mondo artigiano che grazie al ciclo “Come suonava Firenze”, propone un percorso guidato nelle botteghe di un molatore, di un tornitore e di un fabbro, per ascoltare suoni antichi, ma ancora vivi (7 giugno 2014, Vecchio Conventino Spazio Arti e Mestieri SAM). E’ andato prestissimo tutto esaurito l’intrigante workshop per appassionati di field recording nell’Oasi WWF di Focognano, un’avventura esplorativa sulla musicalità e sul significato del canto degli uccelli curata dal 29 maggio al1 giugno 2014 dallo specialista e professore francese Bernard Forti (con il prologo La Musique Des Oiseaux, una conferenza introduttiva dello studioso all’Istituto Francese il 29 maggio alle 18).
Novità per i bambini, e potenziamento del lavoro di didattica che Tempo Reale svolge nelle scuole primarie fiorentine, è il Campo Estivo Scopri il Suono, una settimana fra passeggiate sonore, esplorazione sonora del corpo fino alla invenzione estemporanea di canzoni e giochi musicali (9 - 14 giugno, Villa Strozzi - termine iscrizioni 23 maggio).
Il debutto di Maggio Elettrico è invece, come dicevamo con i concerti del 30 e 31 maggio 2014 alle 21.30 alla Limonaia di Villa Strozzi. La nuova rassegna, organizzata con il Festival del Maggio Musicale Fiorentino per esplorare la musica tecnologica e alla sperimentazione prende il via il 30 maggio con il set “Piano +”,  un focus sul mondo del pianoforte e sulle sue derive elettroniche che vede protagonisti Stefania Amisano e Stefano Malferrari al piano, Lelio Camilleri, Damiano Meacci e Francesco Canavese ai live electronics e alla regia del suono. In programma  la prima esecuzione di “Sospeso d’incanto n.3”, il nuovo lavoro di Adriano Guarnieri, tra i più estrosi compositori italiani, due volte vincitore del Premio Abbiati. Durante la serata vengono eseguite anche altre opere di grande interesse. Stiamo parlando di “Glifo” del giovane talento bolognese Michele Foresi, “Dark again still again” di Stefano Trevisi e “Piano nets” (1990-91) per pianoforte e nastro magnetico del padre della musica elettronica inglese, Denis Smalley. Il set del 31 maggio sera si chiama “Sixties” e vede sulla ribalta della alla Limonaia di Villa Strozzi il Tempo Reale Electroacoustic Ensemble. Andrea Gozzi, Francesco Canavese, Francesco Casciaro, Daniela Cattivelli, Francesco Giomi, Damiano Meacci e Salvatore Miele giocheranno con le suggestioni di vere e proprie opere aperte. Composizioni nate intorno agli anni ’60 grazie al talento visionario di maestri come John Cage, Albert Mayr e Cornelius Cardew, che rivivono grazie alle geometrie variabili di un ensemble nato in seno a Tempo Reale, che condurrà lo spettatore in un viaggio alle radici della ricerca poetica e tecnologica, esaltando il ruolo dell’interprete e della creazione collettiva, in bilico tra struttura e improvvisazione.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner