partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Fabbrica Europa 2021
XXVIII edizione
Secret Florence 2021
Arte, cinema, danza e musica
Festival Fabbrica Europa
XXVII edizione
Short Theatre
XIV edizione - Visione d’insieme
Fabbrica Europa 2019
XXVI edizione
Fabbrica Europa 2018
XXV edizione
CapoTrave
Kilowatt tutto l’anno
Festival La Democrazia del Corpo
Diretto da Virgilio Sieni
Contemporanea Festival 16
Teatro e danza
Fabbrica Europa 2016
XXIII edizione

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/09/2022 - 01:35

 

  home>live > festival

Scanner - live
 


ZOOM festival
Immagine del nuovo teatro
Invasione degli spazi diretta da Gogmagog e Teatro dell’Esausto
4 – 10 dicembre 2006, una settimana di nuove proposte al Teatro Studio di Scandicci, dalle 19 fino a notte fonda. 15 spettacoli, una libreria café ricca di eventi collaterali, installazioni sonore, due serate dj–set

 




                     di Giovanni Ballerini


Zoom Festival, seconda edizione, 2007
Zoom Festival, prima edizione, 2006
Cristina Abati – Mangiare la luna, 2006
Teatro Sotterraneo, UNO – Il corpo del condannato , 2006
Daniele Timpano – Dux in scatola, 2006
Antonio Tagliarini, Titolo provvisorio: senza titolo, 2005
Teatro dell’Esausto – La caduta, 2006
Cosmesi – Mi spengo in assenza di mezzi, 2006
Bobo Rondelli e Andrea Cambi – Farsa, 2006


Un’invasione degli spazi, ma che bella idea! Dal 4 al 10 dicembre 2006 il Teatro Studio di Scandicci propone una zoomata sul nuovo teatro. E porta in scena alcune delle migliori nuove compagnie toscane e italiane. Si chiama “ZOOM festival – immagine del nuovo teatro” ed è la nuova rassegna diretta da Gogmagog e Teatro dell’Esausto, che propone per una settimana, dalle 19 fino a tarda notte tanti esperimenti di teatro giovane e non solo. Il Teatro Studio ospita infatti oltre 15 spettacoli, una libreria café, di eventi collaterali, installazioni sonore, due serate Dj set. Un festival nato per focalizzare l’interesse sul panorama delle nuove generazioni del teatro, che giustamente propone un programma vario, per valorizzare una vasta gamma di voci emergenti. Partendo da Firenze, la panoramica varia dai giovanissimi Heyoke e Teatro dell’Elce (5 dicembre), al Teatro Sotterraneo (4 dicembre), dai Tri–boo (6 dicembre), alla compagnia Istituto Charenton (9 dicembre), dal Teatro dell’Esausto (8 dicembre), finalisti del Premio Cappelletti 2005 e visti di recente al Festival di Radicondoli, ai Gogmagog (7 dicembre), in attività dalla fine degli anni novanta e reduci dal successo del loro lavoro sul teatro di Beckett. Sempre dalla Toscana, i pisani Sacchi di Sabbia (6 dicembre), i senesi LaLut (10 dicembre), ma ci sarà spazio anche per il regista Massimiliano Civica, che dirige ed esalta l’esuberanza scenica di Bobo Rondelli e Andrea Cambi (4 dicembre).

Fra le giovani proposte nazionali sono stati inserite in cartellone gli sperimentatori Cosmesi (7 dicembre), il vincitore del Premio Cappelletti 2005 Maurizio Camilli (8 dicembre), Pig Maglione, che sempre l’8 dicembre proporrà una performance di poesia e musica, Despairs! (10 dicembre), l’attore–danzatore–one man show romano Antonio Tagliarini (9 dicembre), Daniele Timpano (9 dicembre) mattatore assoluto di scena col suo “Dux in scatola” e Rodisio da Parma (10 dicembre), che lavora sul teatro di Harold Pinter, quest’ultimi entrambi finalisti del Premio Scenario 2005.

Un’occasione per vedere all’opera il nuovo teatrale che avanza, senza pretese di esaustività, ma con la voglia di mettere a fuoco una “immagine che fa rete tra le varie realtà”, che possa proseguire in eventi futuri della stessa qualità, per rendere visibili e sensibili le nuove produzioni, anche a fronte dei pesanti tagli economici alla cultura e allo spettacolo. 

Ma veniamo al programma in dettaglio:

Lunedì 4 dicembre

Ore 21.00 Teatro Sotterraneo in Uno. Il corpo del condannato: creazione collettiva di Teatro Sotterraneo elaborazione drammaturgica Daniele Villa in scena un performer di Teatro Sotterraneo. Ore 22.30 Farsa, uno spettacolo comico di Massimiliano Civica, Andrea Cambi e Bobo Rondelli con Andrea Cambi e Bobo Rondelli

Martedì 5 dicembre

Ore 21.00 Heyoke in 2941, Regia Heyoke di e con Daniele Bartolini e Daniele Melissi

Ore 22.30 Teatro dell’Elce in Ercole e le stalle di Augia, dall’omonimo radiodramma di Friedrich Dürrenmatt adattamento e regia Marco di Costanzo con Stefano Parigi suono Andrea Pistolesi

 Mercoledì 6 dicembre

Ore 21.00 Sacchi Di Sabbia in Grosso guaio in Danimarca, di Giovanni Guerrieri con Marco Azzurrini e Enzo Illiano regia Angelo Cacelli

Ore 22.30 Tri-Boo in La parata, di Loula Anagnostaki Regia Serena Mannelli con Irene Biancalani e Claudio Cirri assistente Daniele Melissi

Giovedì 7 dicembre

Ore 21.00 Gogmagog in Mangiare la luna, parole Cristina Abati musica Massimo Fantoni con Cristina Abati e Massimo Fantoni

Ore 22.30 Cosmesi in Mi spengo in assenza di mezzi, Progetto di Eva Geatti e Nicola Toffolini produzione Cosmesi e Sipario!

Venerdì 8 dicembre

Ore 21.00 Teatro Dell’esausto in La caduta, di Alessandro Raveggi con Tommaso Gabbrielli, Alessandro Raveggi, Iacopo Reggioli sonorizzazioni Vieri Bougleux

Ore 22.30 Camilli/Balletto Civile/Css Udine in ‘Ccelera, Scritto e interpretato da Maurizio Camilli con l’insostituibile sguardo del Balletto Civile

Ore 24.00 Jim Longisland Band in  Heritage, diretto da Graziano Staino con Giovanni Ferrario e Jim Longisland

Ore 01.00  Dj Set a cura di Andrea Mi – Controradio

Sabato 9 dicembre

Ore 21.00 Daniele Timpano in Dux in scatola, di e con Daniele Timpano una produzione amnesiA vivacE

Ore 22.30 Antonio Tagliarini in Titolo provvisorio: senza titolo, creazione e interpretazione Antonio Tagliarini collaborazione scene e costumi Fabrizio Bianchi

Ore 24.00 Istituto Charenton in inQuietudine – 1, a cura di Rita Lusini e Fabrizio Massini scrittura scenica Istituto Charenton con Jacopo Baggiani, Antonio Caciolli, Cecilia Caciolli, Linda Cannoni, Viola Ciccarelli, Giuseppe Marascio, Fabrizio Massini, Martina Pomini, Simin Shabazi Sar

Ore 01.00 Dj Set a cura di Wj Meatball- Novaradio

Domenica 10 dicembre

Ore 21.00 Lalut in Jeffrey, regia Giuliano Lenzi drammaturgia Francesco Piccolini con Ugogiulio Lurini, Ilaria Finetti produzione laLut

Ore 22.30 Rodisio in Wonderful, Regia e drammaturgia Manuela Capace e Davide Doro con Martino Bonardi, Andrea Lesignoli, Giada Melley, Sara Zanella produzione Rodisio

Ore 24.00 Despairs! In Disney contro le metafisiche, di Alessandro Raveggi con Alessandro Raveggi, Lorenzo Orlandini, Francesco Ammannati, Giovanni Spadaccini

Dalle 19.00 fino a tarda notte per tutta la durata del festival:

Pinkertone Lab presenta Dadar_disposizione nell’ambiente di immagini e audioreciproci a cura di MATTIA Tuliozi, Niccolò Gallio e Giovanni Del Giudice. E’ il fruitore che genera i percorsi visivi su schermo. Lo spazio mutevole attraversato da casuali cambi di colore. Improvvisa assenza/presenza di luce. Movimento casuale di passanti. Tutto questo determina la composizione in tempo reale di sequenze video e tappeti audio autogenerati. 

CaffèlibreriaCITE’ all’entrata del Teatro Studio, per un momento di sosta dalla frenesia esterna prima di entrare nel mondo del teatro. Libri, aperitivi, vino, tra le installazioni audio-video del Laboratorio Pinkertone.  

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner