partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Teatro Cargo
Tre nuove produzioni per L’estate 2017
Massimo Verdastro
Sandro Penna - una quieta follia
Toni Servillo
Elvira
Il sindaco del rione Sanità
Di Eduardo De Filippo
Il Teatro del Carretto
Le mille e una notte
Gioco di specchi
di Stefano Massini
Compagnia Orsini
La leggenda del grande inquisitore
Amletò
Gravi incomprensioni all’Hotel du Nord
Clôture de l’amour
Testo e regia di Pascal Rambert
Le voci di dentro
di Eduardo De Filippo

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/07/2017 - 10:38

 

  home>live > teatro

Scanner - live
 


Massimo Verdastro
Sandro Penna - una quieta follia
Per festeggiare i 40 anni di carriera dell’attore – regista sarà allestita la mostra fotografica Sguardi d’attore
Da giovedì 20 a sabato 22 aprile 2017 alle 21 a Il Lavoratorio di Firenze

 




                     di Giovanni Ballerini


Debutta in prima toscana il nuovo spettacolo di Massimo Verdastro "Sandro Penna - una quieta follia" che sarà in scena da giovedì 20 a sabato  22 aprile 2017 alle 21 a Il Lavoratorio un nuovo spazio fiorentino dedicato al teatro, musica, danza e arti performative, che realizza, oltre ad eventi, corsi di formazione, incontri, seminari, residenze artistiche, mostre e progetti culturali. (Associazione Culturale Il Lavoratorio - via Lanza 64/a 50136 Firenze - informazioni: - prenotazioni a: info@illavoratorio.it).
Le tre serate di programmazione si rivelano anche l’occasione per festeggiare i 40 anni di carriera di Massimo Verdastro: per l’occasione sarà allestita, sempre al Lavoratorio, la mostra fotografica “Sguardi d’attore”, con immagini catturate dallo stesso attore - regista nel backstage di alcuni spettacoli che lo hanno visto coinvolto in questi anni.
Protagonista di “Una quieta follia” è Sandro Penna, uno dei più grandi poeti del Novecento. Con un lavoro di rara sensibilità, Verdastro porta in scena il racconto di una tra le anime più poetiche e pure dello scorso secolo. Nato nel 1906 a Perugia e scomparso nel 1977 a Roma, Sandro Penna è stato autore di versi semplici e potenti, capaci di esprimere la realtà di uno spirito quieto e folle allo stesso tempo. E’ racchiuso in questo ossimoro tutto lo spettro delle emozioni della sua esistenza: dall’infanzia segnata dal rapporto con una madre energica e impietosa e un padre gaudente e assente, alle prime illuminazioni letterarie e amorose, fino alle frequentazioni con intellettuali come Gadda, Pasolini, Solmi, Giuliani, Garboli, Morante. Penna infatti è colui che Umberto Saba scoprì e definì “un ramoscello verde in un giardino d’inverno”, mentre Mafai, Rafael, Scipione, Schifano, Guttuso, gli regalavano i loro quadri, che lui rivendeva per sbarcare il lunario.
Costruito a partire da un testo scritto da Elio Pecora, amico e biografo di Penna, “Una quieta follia” è monologo sospeso tra prosa e poesia, nel quale Verdastro - attore e regista - si aggira vestito di bianco in uno spazio che è la stanza da cui Penna ha smesso di uscire, dove sono accumulati sparsi oggetti di ogni tipo. E, muovendosi leggero, Penna si rivela mentre riflette e confida le ragioni della sua opera poetica, racconta il tempo che ha attraversato, la guerra, gli amori, la diversità, non solo sessuale. Dialoga muto con lui Giuseppe Sangiorgi, compagno e alter ego, anima giovane che incede lentamente verso l’età senile.

- Prenotazioni a: info@illavoratorio.it

Voto 7 + 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner