partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Balletto Arabesque
Highlights
Leoni per la Danza 2018
Marie Chouinard ha scelto:
A.T. De Keersmaeker
A love supreme
Palcoscenico Danza 2017
Inaugura Aterballetto
Lindy Hop
Gli appuntamenti cool
Giovani Coreografi
Vetrina Internazionale
Cenacoli Fiorentini
Grande Adagio Popolare
B.Motion
Gran finale 2014,
CCDC
As If To Nothing
7th Sense
Di Vahan Badalyan

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 06:14

 

  home>live > danza

Scanner - live
 


Metzger Zimmermann De Perrot
Hoi
Coreografia Metzger e Zimmermann, musica originale Dimitri de Perrot, scenografia MZdP, luci Christophe Botiaux; fonica Andy Neresheimer, costumi Franziska Born
Prima nazionale venerdì 2 e sabato 3 maggio 2003 a Fabbrica Europa

 




                     di Giovanni Ballerini


  Fabbrica Europa 2003 teatro, danza, arti visive
  Fabbrica Europa 2003 musica
  Fabbrica Europa 2002
  Fabbrica Europa 2001
  Fabbrica Europa 2000
  Fabbrica Europa 1999
  Fabbrica Europa 1998
  Fabbrica Europa 1997


Nessuno di noi, la mattina appena alzato, si dice normalmente ciao, ma non è certo raro fermare un attimo lo sguardo, davanti allo specchio, interrogandosi su se stessi. Lo fa anche la compagnia Metzger Zimmermann De Perrot, che venerdì 2 e sabato 3 maggio 2003 ha proposto con successo a Fabbrica Europa 2003 in prima nazionale lo spettacolo "Hoi", una coreografia di Gregor Metzger e Martin Zimmermann su musica originale di Dimitri de Perrot (le luci sono di Christophe Botiaux, l'ottima fonica di Andy Neresheimer e i costumi di Franziska Born). Hoi è il modo in cui si dice 'ciao' in dialetto svizzero, ma in questo fantastico spettacolo, la cui drammaturgia è stata curata da Georg Weinand e MZdP, l'esclamazione è anche un modo per sondare la propria presenza in questo mondo strano quanto insidioso, crudelmente (o ironicamente) mutante. In Hoi tutto questo risulta chiaro fin dall'inizio e la chiave surreale, la spettacolarità e la suggestione musicale ci accompagnano in un mondo di assi di legno dove tutto si compone e ricompone, fra gag, coreografie e performance davvero sorprendenti. Per essenzialità, ideazione, dinamicità. Fantastica l'idea dei giradischi verticali, delle console da Dj avanzato, che spuntano dal pavimento quando meno te l'aspetti e propongono una colonna sonora dal vivo che unisce suggestioni analogiche e digitali, scratch da rapper, rotolamenti di pietre e infrastrutture elettroniche alle percussioni "naturali" create dagli attori-ballerini-operai, che smontano e rimontano fragorosamente via via la scena di un mondo perennemente sottosopra. Il risultato è coinvolgente, allegro (finalmente un teatro danza non appiattito su stereotipi tragici), geniale. E se è vero che il terreno (anche quello ideale dei sentimenti), su cui tutti noi cerchiamo stabilità, rassicurazioni, è spesso traballante, talvolta traditore, capita che di colpo lo vediamo con occhi diversi, attraverso un'altra prospettiva che ci sembra vincente. O comunque totalmente diversa.

E' questa la prospettiva che interessa a MZdP, che più che mischiare gli elementi provano a crearne dei nuovi, in quel territorio all'incrocio tra opposti in cui nascono le nuove arti sceniche. Per MZdP la musica è teatro, il teatro è architettura, il ballerino, il musicista, l'attore e l'acrobata si fondono in una sola entità. Con grande ritmo e un senso scenografico e cinetico davvero coinvolgente.

I MZdP sono svizzeri. Il danzatore Gregor Matzger, l'artista circense Martin Zimmermann e il musicista Dimitri de Perrot, si sono associati nel 1998. Metzger ha lavorato con il Ballet Béjart di Losanna e con la Fura dels Baus; Zimmermann si è formato al Centro Nazionale delle Arti da Circo (CNAC) a Parigi e Chalons-Sur-Marne prima di unirsi alla Compagnie Anomalie; de Perrot è un dj e musicista della scena rock e techno. Hoi arriva sull'onda del successo ottenuto dal loro precedente spettacolo, Gopf.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner