partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Balletto Arabesque
Highlights
Leoni per la Danza 2018
Marie Chouinard ha scelto:
A.T. De Keersmaeker
A love supreme
Palcoscenico Danza 2017
Inaugura Aterballetto
Lindy Hop
Gli appuntamenti cool
Giovani Coreografi
Vetrina Internazionale
Cenacoli Fiorentini
Grande Adagio Popolare
B.Motion
Gran finale 2014,
CCDC
As If To Nothing
7th Sense
Di Vahan Badalyan

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 07:17

 

  home>live > danza

Scanner - live
 


Compagnie Marie Chouinard
ÚTUDE #1 e Des feux dans la nuit
Coreografia e direzione artistica: Marie Chouinard - Interpreti: Simon Alarie e Lucie Mongrain, musica Rober Racine, luci: Axel Morgenthaler, Costumi: Vandal. Musica originale con elaborazione del suono in tempo reale Louis Dufort, costumi, luci e scenografia: Marie Chouinard
In prima nazionale 6 e 7 maggio 2003 a Fabbrica Europa

 




                     di Giovanni Ballerini


La Compagnie Marie Chouinard ha presentato in prima nazionale 6 e 7 maggio 2003 a Fabbrica Europa " Des Feux dans la nuit", il primo assolo che la coreografa ha creato per un uomo, ma Ŕ stato soprattutto "╔tude #1", che ha aperto la serata, a confermare il talento e la sensibilitÓ di questa coreografa canadese, fine indagatrice della psiche femminile, ma forse ancora un po' rigida su quella maschile. Di ╔tude #1, che vede protagonista la danzatrice Lucie Mongrain, ci ha affascinato la perfetta interazione fra la musica e il movimento scenico, sicuramente frutto di una stretta e azzeccata collaborazione tra la coreografa e il compositore Louis Dufort. Il risultato Ŕ una danza in cinque parti ricca di poesia e di ritmo, che esalta le geometrie create dalla Chouinard e integra gli elementi sonori del movimento nella musica: una danza "di acciaio" che si evolve in un sound elaborato in tempo reale. Tutto si svolge su una pedana rettangolare blu, che fa risuonare i passi della danzatrice, gli stridori creati dalle sue scarpe dalla punta di acciaio. Il corpo diventa il pretesto di una serie di movimenti destrutturati, talvolta ondulati, che esaltano una moderna danza del freddo: le lamine metalliche disegnano graffiti sulla pedana, fendono la superficie, si impuntano, ci scivolano su come su come se fosse ghiaccio. La danzatrice di Montreal fa parte della compagnia dal 1998 ed Ŕ una delle tre interpreti della retrospettiva Les Solos 1978-1998. Nel 2000 la Chouinard crea per lei il solo " Etude #1", una bella soddisfazione per Lucie Mongrain, che oltre a ballare, coltiva anche in altro modo la passione per la musica: suona anche la chitarra elettrica in alcune band di musica rock e punk canadesi.

Dopo un inzio fulminante, sia per l'uso delle luci, che del corpo, Ŕ invece risultata meno coinvolgente del previsto "Des Feux dans la nuit", il solo che ha visto protagonista Simon Alarie alle prese con La Musique des mots di Rober Racine. Interessante l'idea di Marie Chouinard di effettuare un viaggio attraverso l'intimitÓ e la fragilitÓ dell'uomo. Ma il massiccio danzatore, supportato dalla performance dal vivo di un pianista, non riesce a decifrare fino in fondo le torsioni e i cambiamenti dell'universo maschile (risulta un po' ingabbiato in questa parte creata dalla coreografa), avviluppandosi in simil kata privi di guizzi aerei, preferendo ostentare una possanza statica, movimenti circolari, attaccati a terra, invece di lasciarsi andare alla dinamicitÓ che l'azzeccato look un po' cyborg sembrava suggerire.

Voto 6 Ż 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner