partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Winston vs Churchill
Regia di Paola Rota
Nemico di classe
Di Nigel Williams
Fulvio Cauteruccio
La notte poco prima della foresta
Pinocchi: recensione
Regia di Andrea Macaluso
Intercity Bruxelles
XXX edizione – 30 anni
Vivo in una giungla
Dormo sulle spine
Teatro Cargo
Tre nuove produzioni per L’estate 2017
Massimo Verdastro
Sandro Penna - una quieta follia
Toni Servillo
Elvira
Il sindaco del rione Sanità
Di Eduardo De Filippo

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  23/02/2020 - 01:59

 

  home>live > teatro

Scanner - live
 


Beppe Grillo
la sua indomita e mordace satira
Un nuovo monologo di successo
Tutto o quasi, avreste voluto sapere sul comico genovese

 




                     di Giovanni Ballerini


Beppe Grillo: tour 2005
Beppe Grillo: tour 2004
Beppe Grillo: tour 2001


Il suo tour 2001, iniziato mercoledì 20 e giovedì 21 giugno 2001 al Piazzale Michelangelo di Firenze sembra non aver fine. Tutti lo vogliono, tutti lo cercano. E per una voglia Grillo non si nega: il suo nuovo spettacolo farà infatti tappa mercoledì 5 settembre a Montecatini e giovedì 5 settembre 2001 a Sestri Levante (Piazza Garibaldi). In effetti il pubblico ha festeggiato alla grande il grande ritorno sulle scene di Beppe Grillo che con la sua indomita e mordace satira mette alla berlina nel suo nuovo show destra e sinistra.

Tutti conoscono Beppe Grillo, che non a caso è considerato il più popolare comico italiano. Ma tanto per fare un po' il riassunto delle puntate precedenti partiamo dal 21 luglio 1948, cioè dal giorno in cui Beppe (segno zodiacale Cancro) nasce a Genova in un ambiente medio borghese. Scopre il proprio talento nei locali della sua città, ma il vero successo, lo trova a Milano quando si esibisce in un provino di fronte ad una commissione RAI (presente anche Pippo Baudo) improvvisando un monologo. Da questa esperienza scaturiscono le sue prime partecipazioni a trasmissioni televisive (Secondo Voi 1977-78 e Luna Park 1979) imponendosi subito con i suoi monologhi di satira di costume e rompendo, con l'improvvisazione, quelli che erano gli schemi "professionali" della televisione.
Nel 1979 partecipa alla prima serie di una fortunata trasmissione che sarà poi ripresa negli anni a seguire : Fantastico. E' la vota poi di " Te la do' io l'America " (1981) e " Te lo do' io il Brasile" (1984) con la regia di Enzo Trapani, dove Grillo porta le telecamere fuori dagli studi televisivi : una sorta di diario di viaggio di un italiano che coglie con ironia gli aspetti più divertenti degli usi e costumi di questi paesi. Appare in seguito nelle più importanti trasmissioni nazionali (Fantastico, Domenica In, Festival di Sanremo), concentrando in pochi minuti le sue performance e raggiungendo altissimi indici di ascolto ; il suo ultimo monologo al Festival di Sanremo raggiunse i 22 milioni di telespettatori.
Il suo modo di fare spettacolo si fa' sempre più graffiante e corrosivo, dalla satira di costume passa ad affrontare temi più scottanti di carattere sociale e politico, facendo rabbrividire i vari dirigenti della televisione che nonostante il "rischio" continuano ad invitarlo nelle loro trasmissioni.
Nel 1986 realizza degli spots per una famosa marca di yogurt ( Yomo), sconvolgendo i canoni classici della pubblicità e vincendo i premi più prestigiosi del settore (Leone d'oro di Cannes, premio A.N.I.P.A., Art Director's club, Spot Italia Pubblicità e successo, Telegatto).
Oltre agli impegni televisivi e agli innumerevoli spettacoli dal vivo, dove esprime al massimo le sue doti di grande comunicatore, si dedica anche al cinema, realizzando con successo qualche film: " Cercasi Gesù" (1982) diretto da Luigi Comencini (vince il David di Donatello), " Scemo di Guerra) (1985) con la regia di Dino Risi (partecipa al Festival di Cannes) e " Topo Galileo" (1988) con la regia di Laudadio (rappresenta l'Italia al Festival di Rio de Janeiro) con sceneggiatura e soggetto scritti a due mani con lo scrittore Stefano Benni.
Dopo aver vinto ben sei Telegatti, nel 1990 Beppe Grillo "fugge" dalla televisione e cerca scampo in teatro, lasciandosi alle spalle varietà, telegiornali, telequiz, aste e dibattiti. Lo spettacolo portato in scena è Buone Notizie, un vero evento in teatro sia come critica che come presenze di spettatori. Nel 1992 ritorna, con un trionfale successo, sul palcoscenico con un Recital i cui contenuti mostrano una nuova evoluzione, si spostano gli obbiettivi della sua satira : ad essere presi di mira non sono più i politici ma la gente comune e il suo comportamento irresponsabile soprattutto nei confronti dell'ambiente. Nasce una nuova satira : quella ecologica.
Nel novembre del 1991, a tre anni dall'ultima apparizione televisiva di Beppe Grillo, l'Abacus pubblica un sondaggio sulla popolarità dei personaggi dello spettacolo : Grillo risulta il comico più popolare in assoluto nonostante la sua assenza dalle reti televisive nazionali e private.
Nel 1994 Beppe Grillo torna in televisione con due recital dal teatro delle Vittorie.
Batte ogni record di ascolto per un programma di varietà, le due puntate sono seguite da 15 milioni di telespettatori a sera.
In seguito si dedica soprattutto a performance dal vivo, la tournée del 1995 infatti tocca oltre 60 città italiane raccogliendo più di 400.000 spettatori.
Il nuovo spettacolo di Beppe Grillo viene trasmesso su alcune reti televisive straniere ( in Svizzera su TSI e in Germania su WDR).
Lo stesso spettacolo viene censurato dalla RAI che annulla la messa in onda già programmata per il 10/01/1996.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner