partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Francesca Reggiani
Doc – donne di origine controllata
David Larible
Il clown dei clown
Carlo Monni
Il ricordo di Scanner
Tim Crouch
I, Malvolio
Monica Guerritore è Oriana Fallaci
In Mi chiedete di parlare
Franca Valeri
Non Tutto è risolto
Franco Branciaroli
Don Chisciotte
Jan Lauwers
Scanner per Diario Di Bardo
Francesco Randazzo
Por el bien de todos
Bekim Fehmiu
Ulisse ha lasciato le Porte di Ercole per sempre

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  13/08/2020 - 01:14

 

  home>live > personaggi

Scanner - live
 


Francesca Reggiani
Doc – donne di origine controllata
Il manuale di sopravvivenza al caos di una fantastica performer
Sabato 7 dicembre alle 21 e domenica 8 dicembre 2019 alle 18 al Teatro Palladium di Roma, martedì 21 gennaio 2020 alla Sala Garda del Palazzo dei Congressi di Riva del Garda, lunedì 2 Marzo 2020 al Teatro Nuovo di Borgomanero

 




                     di Giovanni Ballerini


Attrice, comica, imitatrice fantastica, solca da sempre il piccolo e grande schermo, nonché le ribalte teatrali con grande verve, grinta e simpatia Francesca Reggiani, che di spettacolo in spettacolo conferma tutto il suo talento di fantastica performer. E’ il caso del suo nuovo recital, uno dei pochi oneman show al femminile che esce dagli schemi e dagli stereotipi di genere. Stiamo parlando di “Doc – Donne di origine controllata”, scritto dalla stessa Reggiani, con Valter Lupo, Gianluca Giugliarelli e Linda Brunetta. Questo spettacolo prodotto da Parma Concerti e Pierfrancesco Pisani va in scena sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019 al Teatro Palladium di Roma nell’ambito del Festival Flautissimo, giunto quest’anno alla sua ventunesima edizione. E poi, martedì 21 gennaio 2020 alla Sala Garda del Palazzo dei Congressi di Riva del Garda, lunedì 2 Marzo 2020 al Teatro Nuovo di Borgomanero.
Sarebbe riduttivo definire lo show di cui Francesca Reggiani è protagonista a un monologo, lo spettacolo si basa infatti su una serie di riflessioni che riguardano l’attualità e il mondo che ci circonda. La politica e la sua classe dirigente “al femminile” – sempre pronte ad intervenire, la Moretti, Maria Elena Boschi , Maria Stella Gelmini ...e ogni tanto un’opinione “d.o.c.” di Maria de Filippi. Più che uno spettacolo, un vero manuale di sopravvivenza al caos. Non esiste più la strada sicura, il posto fisso, la via retta. Oggi si procede per sbandamenti. Rimbalziamo tra vero e falso, tra realtà e reality, tra innovazione e tradizione. “C’è la sensazione di essere le palline di una partita a flipper giocata da altri. Non doveva andare cosi! E dunque non ci restano che due opzioni. Piangersi addosso. Farci sopra della satira”. La Reggiani, naturalmente, sceglie la seconda. Affila le armi che le sono proprie per costruire uno spettacolo che procede per frammenti, spiazzando e divertendo la platea. Monologhi sull’attualità (le pari opportunità, il corpo della donna, la politica, gli influencer), parodie di personaggi famosi (Giorgia Meloni, Chiara Ferragni), contributi video che fanno il verso a programmi televisivi (Chi l’ha visto con Federica Sciarelli) e jingle pubblicitari. Un procedere sincopato, a strappi, per comporre un puzzle dove tutto si tiene, dove mondi apparentemente inconciliabili finiscono per parlare tra loro.

Voto 7 ½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner