partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Valeria Moretti
Clara Schumann
Compagnia Verdastro della Monica
La pinacoteca teatrale (1999-2009)
Ugo Chiti
Nero Cardinale
Alessandro Benvenuti
L'Atletico Ghiacciaia
M. Ovadia - M. Cantoni
Ballata di fine millennio
Stefano Benni
Teatro

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  18/12/2017 - 04:00

 

  home>libri > teatro

Scanner - libri
 


Compagnia Verdastro della Monica
La pinacoteca teatrale (1999-2009)
Dieci anni di teatro, musica e scrittura
Titivillus, 2010, pp. 104, € 18,00 ISBN: 8872182824 EAN: 9788872182826

 




                     di Giovanni Ballerini


Progetto Satyricon : i cinque Capitoli al Piccolo, Milano, 2012
Progetto Satyricon : i cinque Capitoli al Vascello, Roma, 2012
Progetto Satyricon : recensione La cena del nulla, 2011
Progetto Satyricon : presentazione La cena del nulla, 2011
Progetto Satyricon : recensione Nell’anno di grazia post naufragium, 2010
Progetto Satyricon : recensione tra scuola e bordello e Quartilla, 2010
Progetto Satyricon : presentazione tra scuola e bordello e Quartilla, 2010
Compagnia Progetto Satyricon : La pinacoteca di Eumolpo, 2009
Progetto Satyricon : Materiali per un Satyricon Contemporaneo, 2009
Progetto Satyricon : La pinacoteca teatrale (1999-2009, 2010)
Scanner intervista Massimo Verdastro, 2010


La pinacoteca teatrale (1999-2009) è un percorso per testi e immagini realizzato per attraversare di slancio 10 anni di teatro, per storicizzare i tanti progetti che la Compagnia Verdastro della Monica ha realizzato dal 1999 al 2009 sempre con il sorriso sulle labbra, con quella intensità, con quella gioia creativa e quell’entusiasmo che ha sempre contraddistinto il percorso artistico della cantante Francesca della Monica e dell’attore e regista Massimo Verdastro.

Non si tratta del solito curriculum stampato, ma di un libro che avvince e stupisce, se ci si lascia rapire dai 1000 rivoli creativi che la compagnia ha attraversato, stigmatizzando e dilatando il proprio approccio creativo. Il risultato non è insomma una scatola vuota, che è stata riempita di notizie e aneddoti sulla compagnia realizzato per gli addetti ai lavori, ma un viaggio che fa riflettere sul senso e sull’urgenza della creatività. E sulla scommessa che questo rappresenta ancora oggi.

Non a caso il libro inizia (la copertina) e finisce con il progetto Satyricon che, nella sua naturale evoluzione traccia una via di collaborazione fra drammaturghi contemporanei (Antonio Tarantino, Marco Palladini, Lina Prosa, Letizia Russo, Luca Scarlini, Stefano Massini) per rileggere (e declinare) con una serie di spettacoli liberamente ispirati al “Satyricon” di Petronio Arbitro, il contesto teatrale contemporaneo. Il primo capitolo di questa saga teatrale (il progetto è dedicato a una rilettura articolata del Satyricon), si chiama La Pinacoteca di Eumolpo ed è stato presentato nel corso del festival Fabbrica Europa 2009.

La Compagnia Verdastro della Monica è stata fondata a Firenze nel 1999. Parallelamente alla realizzazione di spettacoli, la Compagnia svolge attività didattica e formativa. Nel corso di questi anni Massimo Verdastro e Francesca della Monica hanno portato in scena diversi spettacoli segnando l’incontro con autori quali: Wilde, Joyce, Pound, Cage, Gennaro, Gadda, Tarantino, Petronio. Alcuni titoli: De Profundis – Una ballata per Oscar Wilde, Molly B e le rose di Gibilterra, Cantos, SuperElioGabbaret – bestiario romano, Eros e Priapo, Nel vostro fiato son le mie parole, The Last Days of Inhumanity, A Flowers, I racconti del Mandala, Progetto Satyricon.

Ma torniamo a questo volume edito da Titivillus e curato da Massimo Verdastro con la collaborazione di Olga Macaluso e Mascha Bom, che documenta dieci anni di intenso lavoro fra teatro, musica e scrittura. Da sottolineare, oltre alla presentazione di Luca Scarlini, tante testimonianze e articoli di scrittori, studiosi e critici. In primo piano una formidabile galleria di immagini che svela, più di tante parole, l’anima gaia e piena di verve di questa singolare esperienza teatrale e umana. La compagnia Verdastro della Monica è nata, ci fa capire il libro, da un dialogo serrato (e ricco di spunti) fra Massimo e Francesca, ma anche fra loro due e tanti altri protagonisti della scena teatrale contemporanea. Da questa voglia di interagire, di mettersi in gioco in varie direzioni nasce una storia creativa che merita attenzione. Questo libro, non ne dubitiamo, è insomma solo il primo capitolo di un’esperienza in progress. Accende i riflettori su una compagnia che ha le carte in regola per scrivere capitoli importanti nel nostro teatro, che ha il pregio di lavorare in collaborazione con tutte le menti illuminate che sentono l’esigenza di riflettere e mettere in discussione la noia di tanta scena contemporanea.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner