partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


WeWorld Festival
Nona edizione
Vinoè
Terza edizione
Deejay Ten Firenze
Domenica 14 maggio 2018 due percorsi di 5 e 10 Km
Artigianato e Palazzo
XXIV edizione
Expo 2015 di Milano: fine
Speciale Scanner
Work’n Florence
Firenze con Expo2015
Premio Consonanze 2014
I Protagonisti della Creatività
Pitti Fragranze n.11
Boom di visitatori
Bicifi
Concerti, incontri, spettacoli, idee
Artigianato E Palazzo
XVII Edizione

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/12/2018 - 20:27

 

  home>gusto > eventi

Scanner - gusto
 


Compagnia delle Ombre
Weekend e cene con delitto
A Villa Caruso di Bellosguardo a Lastra a Signa e in altre location

 




                     di Tommaso Chimenti


Le cene con delitto da qualche anno, almeno a Firenze, erano sinonimo della Compagnia delle Seggiole di Fabio Baronti. Da un paio di stagioni sono saliti alla ribalta, senza nessuna contrapposizione, la Compagnia delle Ombre. I loro spettacoli, vere e proprie performance, padroneggiano a meraviglia il mondo del giallo, come giocolieri del noir, fantasisti del delitto, acrobati dell’improvvisazione dalle tinte thriller. Sempre però con uno sfondo ironico, goliardico e grottesco. Una giovane compagnia che unisce varie esperienze e background artistici precedenti per una serata mirata al divertimento. Per una sera siamo tutti ispettori, commissari e detective. Qui, dopo una cena succulenta, gli ospiti possono fare domande, e mettere letteralmente sotto torchio (manca soltanto la classica lampada negli occhi dell’imputato) i personaggi in un fitto fuoco incrociato di allusioni, quesiti, prove e dettagli. Si possono fare le domande più scottanti, entrare nel privato del personaggio (non dell’attore), ricostruirne il passato, sempre torbido. Come imparato dalla lezione di Agatha Christie tutti i protagonisti potrebbero essere potenziali ed eventuali killer. Chi per passione, chi per denaro, chi per invidia. La scrittura di Max Vellucci è ben congegnata, una macchineria ad orologeria perfetta dove si incastrano magistralmente tutti gli indizi in un quadro armonico. Gli investigatori provetti, ogni tavolo è una “squadra” che deve scovare il movente, trovare l’assassino ed il suo modus operandi, hanno a disposizione reperti cartacei, articoli di giornale creati ad hoc, piantine delle abitazioni, analisi tossicologiche e referti autoptici, coordinati da un comandante della Polizia efficiente e puntuale. Abiti da anni ’30. Niente è lasciato al caso: gli antefatti del delitto sono sul tavolo, la storia raccontata con dovizia di particolari, adesso sta all’arguzia, alla scaltrezza ed all’illuminazione dei presenti risolvere il brutto pasticcio e sciogliere il nodo del nodo dell’assassino che ancora si aggira impunito nella sala. La parola “interattivo” per le Ombre è realmente tale. Prossimi appuntamenti Villa Caruso di Bellosguardo a Lastra a Signa (40 euro) il 24 maggio ed il 16 giugno 2007 con “Uno sparo al tramonto”, 3 giugno 2007 con “Partita con la morte”, il 7 ed il 24 giugno 2007 con “Old Devil Moon”, mentre il 16 e 17 giugno 2007 appuntamento con “Weekend con delitto”, due giorni con la morte nel borgo medievale di Castiglionchio.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner