partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Signor Nino
Le idee, lo stile di Nino Cerruti
Artigianato e Palazzo 2010
XVI edizione
Artigianato e Palazzo XV edizione
Botteghe artigiane e loro committenze
Firenze per Cézanne a Firenze
Gran successo
A lezione da Cézanne
Tante iniziative a Firenze
Le tre mostre del Salone del Mobile
La casa e il corpo - La casa fra cielo e terra
Il Quarto Sesso
Il territorio estremo dell'adolescenza
Creature
Una mostra per tutti i sensi
Intermission, Hedi Slimane
A cura di Francesco Bonami e Jérôme Sans
Audrey Hepburn
The legend

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/10/2017 - 16:54

 

  home>gusto > mostre

Scanner - gusto
 


Il Signor Nino
Le idee, lo stile di Nino Cerruti
In occasione di di Pitti Immagine Uomo 88, Fondazione Pitti Discovery celebra uno dei grandi protagonisti della moda maschile italiana da quasi cinquant’anni. Foto Simone Falcetta
Al Museo Marino Marini dal 16 giugno al 7 luglio 2015

 




                     di Giovanni Ballerini


Uno degli eventi di spicco di Pitti Immagine Uomo 88, in programma dal 16 al 19 giugno 2015 alla Fortezza da Basso di Firenze, è sicuramente Il Signor Nino, la prima mostra dedicata alla produzione, alle idee e allo stile di un gentleman come Nino Cerruti. Allo stilista e imprenditore nato a Biella il 25 settembre 1930 viene dedicato uno speciale focus al Museo Marino Marini dal 16 giugno al 7 luglio 2015.
“Il Signor Nino è una lunga storia raccontata al presente - dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine - perché la moda di Nino Cerruti è un esempio di eleganza naturale e non ostentata che si radica nell'oggi, e potenzia il suo significato in un contesto come Pitti Uomo, dove la riflessione sullo stile e le sue evoluzioni è da sempre un tema essenziale”.
Era l’ora che si celebrasse uno dei grandi protagonisti della moda maschile italiana da quasi cinquant'anni. E questo evento firmato da Pitti Immagine in collaborazione con Fondazione Pitti Discovery  cade al momento giusto, celebrando con uno storytelling, curato dallo stesso Nino Cerruti insieme al giornalista esperto di moda, stile e cultura visiva Angelo Flaccavento, una storia di moda e di stile di cui l’Italia ha ragione di andare fiera.
“Nino Cerruti, uomo dall'eleganza leggera e senza tempo – commenta Angelo Flaccavento, curatore del progetto  – ha conservato in un immenso guardaroba / archivio tutte le stagioni del proprio stile: una storia  iniziata nei tardi anni Cinquanta che arriva fino ad oggi. Il suo percorso si sovrappone a una rivoluzione soft nel mondo dell'abbigliamento maschile: l passaggio dalla sartoria all’industria, che Cerruti ha portato avanti, nel doppio ruolo di imprenditore tessile e stilista, aiutando gli uomini a trovare un nuovo modo di rappresentarsi. Attraverso un excursus non antologico, arricchito da materiali d'archivio e da   un’intervista video,   emergeranno  i momenti salienti di una visione tutta italiana dell'eleganza: dal rapporto con i sarti all'abito industriale decostruito, dall'estro esuberante nelle tenute da sera alla scelta di una quotidianità  nonchalante”.
“La naturalezza - conclude Flaccavento - è la nota che fa la differenza. Il signor Nino, con la giacca in broccato rosso di cotone e pullover giallo, ne è esempio, morigerato ma spavaldo nella scelta degli abiti come nelle strategie di business. Osservarne il guardaroba sarà come sfogliare le pagine di un diario che racconta visione, artigianalità, storia e cultura del tessuto, ma che soprattutto offre allo spettatore una lezione di stile e naturalezza, lontana dalle sofisticazioni che oggi, forse a torto, si scambiano per eleganza. A parlare, da soli, saranno gli abiti, e la maniera in cui sono stati usati.”
Pitti Immagine ha conferito a Nino Cerruti anche il Premio alla Carriera. Per la costante e appassionata adesione ai valori dell’artigianato e della manifattura di alta qualità, per la lungimiranza imprenditoriale al servizio del tessuto italiano, per le acute intuizioni sull’evoluzione della moda maschile, per la grande e originale eleganza vestimentaria trasformata in un progetto di stile e di vita personali.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner