partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  23/02/2020 - 01:53

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Wonder Boys
Regia di Curtis Hanson
Cast: Michael Douglas, Tobey Maguire, Frances McDormand, Robert Downey Jr.; commedia; Usa/G.B./Giap./Germ.; 2000; C.

 




                     di Paolo Boschi


Wonder Boys: il film
Wonder Boys: il romanzo


Dal regista di L.A. Confidential una commedia con succosi inserti surreali durante la quale attraverseremo con il professor Grady Tripp, cinquantenne scrittore ed insegnante di inglese, tre giorni davvero ricchi di sorprese. Il protagonista è salito agli onori della ribalta sette anni prima con La figlia dell'incendiaria, il suo romanzo d'esordio che ha ottenuto un grande successo di pubblico e di critica mai più replicato, anche perché Grady si è trovato impantanato nel dettagliatissimo plot del secondo romanzo, un colosso che ha oltrepassato le 2.600 cartelle ed il cui epilogo si allontana sempre più. Scopriamo il protagonista nella classica giornata no, dove tutto comincia male e continua peggio: depresso perché la giovane moglie (l'ennesima) l'ha piantato definitivamente, il professor Tripp si ritrova a badare a James Lear, il suo studente più talentuoso, ed a far fronte in rapida successione alla gravidanza dell'amante - notizia non necessariamente negativa, se non fosse anche il suo rettore, nonché moglie del capo del suo dipartimento -, a un cane cieco e morto (sempre del suo capo) nel bagagliaio della sua auto, al suo ingombrante editor in città per avere il tanto atteso secondo romanzo e salvarsi il posto e, dulcis in fundo, alla sua inquilina e allieva, Hanna, che si è presa una cotta per lui e vuole sedurlo. Il tutto durante il Wordfest, l'annuale convention di scrittori del campus. Wonder boys è un film a doppio ritmo: da una parte l'incalzante succedersi degli eventi amplifica le venature comiche e paradossali della storia, dall'altra c'è una sorta di impasse caratteriale dei personaggi principali che ne dilata lo sviluppo. Il professor Tripp è infatti in una fase di staticità e di cronica indecisione, il suo spettrale e malinconico allievo si lascia trasportare dietro dal suo mentore, mentre il gaudente ed omosessuale editor è impegnato a far emergere il lato sconosciuto del ragazzo. A far da collante alla storia la scrittura letteraria come specchio del mondo ed abbandono alla verve fantastica dell'autore, ma allo stesso tempo una sorta di ancora all'adolescenza di cui è difficile liberarsi senza un deciso taglio con il passato: ne è metafora evidente il finale consolatorio e normalizzante nel quale il protagonista ripiegherà su un romanzo più normale (vissuto e meno lungo) decidendosi una buona volta a crescere e decidere la direzione della sua vita. Curtis Hanson ha traslato con Wonder boys l'omonimo romanzo di Michael Chabon: un film a corrente alternata, con un cast di livello in cui spicca un ottimo Michael Douglas, insicuro, trasandato ed incallito fumatore di marjuana, in compagnia di un Tobey Maguire bugiardo e spettrale. Davvero notevole la colonna sonora, con ben quattro brani di Bob Dylan (tra i quali un bell'inedito scritto per l'occasione).

Wonder Boys, regia di Curtis Hanson, con Michael Douglas, Tobey Maguire, Frances McDormand, Robert Downey Jr., Katie Holmes; commedia; Giappone/Gran Bretagna/Usa/Germania; 2000; C.; dur. 1h e 52'

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner