partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  01/10/2022 - 19:50

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


L'uomo che sussurrava ai cavalli
Regia di Robert Redford
Cast: Robert Redford, Kristin Scott Thomas, Sam Neil, Dianne Wiest, Scarlett Johansson; drammatico; Usa; 1998; C
Dall'omonimo romanzo di Nicolas Evans

 




                     di Paolo Boschi


L'uomo che sussurrava ai cavalli
The Conspirator


Tratto dall'omonimo romanzo di Nicolas Evans, L'uomo che sussurrava ai cavalli, inizia con un confortante ritratto della tipica famiglia americana di successo: un'attraente giornalista in carriera, un marito all'altezza, una figlia splendida, una bella casa in campagna nei pressi di New York. Poi, all'improvviso, la tragedia: la figlia ed un'amica, entrambe a cavallo, sono travolte da un camion. La ragazza ci rimette una gamba, l'amica perde la vita: in più il fedele purosangue, Pilgrim, è rimasto straziato dall'incidente. Un locus amoenus in frantumi, poi la madre intravede un modo per rimettere a posto i cocci della tragedia: la bella giornalista copre infatti che in Montana vive Tom Booker, un uomo in grado di curare il cavallo e (va da sé) rialzare nel contempo il funereo morale della figlia. La tecnica attraverso la quale il maturo cowboy può curare il purosangue ha radici antiche: 'messa a punto' dagli indiani d'America, consisteva nel ristabilire quel rapporto, quasi atavico, di fiducia reciproca tra cavallo e cavaliere. In più il cowboy ha vecchie ferite d'amore e il volto pieno di rughe (ma anche di fascino) di Robert Redford: nello splendido e solitario scenario naturale del Montana, la donna - oltre ad intravedere la possibilità di un recupero fisico e morale della figlia - inizia anche a rileggere la sua personale tabella dei valori. Happy ending secondo copione: i malati si ristabiliscono, la gerarchia della famiglia soffoca un amore intenso e tardivo. Una storia poetica e sentimentale, girata in modo impeccabile e con grande sensibilità: forse uno dei pochi casi in cui un film resta un gradino sopra il romanzo da cui è tratto. Ne L'uomo che sussurrava ai cavalli è sottile la linea che demarca un plot romantico dal melodramma allo stato puro, per fortuna Redford regista si rivela un buon equilibrista fino alla fine, il che non è da poco considerando la durata del film: nell'operazione è aiutato dalle indubbie attrattive del paesaggio naturale circostante, ben fotografato peraltro.

L'uomo che sussurrava ai cavalli - The Horse Whisperer, regia di Robert Redford, con Robert Redford, Kristin Scott Thomas, Sam Neil, Dianne Wiest, Scarlett Johansson; drammatico; Usa; 1998; C.; dur. 2h e 49'

Voto 7- 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner