partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Big Hero 6
Regia di Don Hall e Chris Williams
Capitan Harlock 3D
Regia di Shinji Aramaki
Le 5 leggende - Rise of the Guardians
Regia di Peter Ramsey
Madagascar 3: Ricercati in Europa
Regia di C. Vernon, E. Darnell & T. McGrath
Il Gatto con gli Stivali
Regia di Chris Miller
Kung Fu Panda 2
Regia di Jennifer Yuh
Cars 2
Regia di Brad Lewis & John Lasseter
Rio
Regia di Carlos Saldanha
Rango
Regia di Gore Verbinski
Rapunzel - L'intreccio della torre
Regia di N. Greno e B. Howard

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/08/2019 - 23:52

 

  home>cinema > cartoon

Scanner - cinema
 


Toy Story 3 - La grande fuga
Regia di Lee Unkrich
Animazione; U.S.A.; 2010; C.
Si chiude la trilogia di Woody & Buzz

 




                     di Paolo Boschi


Il tempo passa anche nei film d’animazione, ecco dunque che nel terzo ed ultimo capitolo di Toy Story il cowboy Woody e lo space ranger Buzz Lightyear devono fare i conti col fatto che il loro amatissimo padroncino, Andy, ormai non è più un bambino e si appresta ad andare al college. È un addio di cui Woody e compagnia sono ben consapevoli, dato che Andy ormai da anni non gioca più con loro. Finiti in una scatola con destinazione soffitta, per un malinteso fortuito i due inseparabili amici giocattoli con tutto il loro variopinto gruppo si ritrovano donati all’asilo Sunnyside, amabilmente accolti da Lotso, (apparentemente) pacioso orsacchiotto di peluche, e da Ken, il compagno ideale di Barbie, che per uno strano caso è entrata a far parte della congrega di Woody e Buzz. Ben presto i nostri eroi realizzeranno di essere finiti in un posto popolato da bambini molto piccoli, praticamente privi di freni inibitori e potenzialmente molto pericolosi per qualunque giocattolo intenzionato a sopravvivere il più a lungo possibile. Ma la sorpresa peggiore è che sono finiti in un vero e proprio sistema carcerario gestito con mano di ferro da Lotso e da un manipolo di giocattoli delusi dai loro padroncini dei tempi andati. Alla fine non resterà che tentare di organizzare una grande fuga per tornare da Andy. Non si tratterà di un’impresa semplice e la variegata compagnia di giocattoli dovrà superare molti ostacoli e difficoltà per ritrovare la via di casa. Nell’happy ending assisteremo alla soluzione più lirica concepibile per l’addio tra il ragazzino di un tempo e gli amati giocattoli con cui ha passato l’infanzia, che saranno affidati ad un degno testimone per continuare la loro missione ludico-affettiva. Per Toy Story 3 è stata ricostruita la squadra vincente dei primi due fortunatissimi episodi, con la promozione in cabina di regia di Lee Unkrich, già montatore di Toy Story e co-direttore di Toy Story 2 – ma anche di capolavori come Monsters & Co. e Alla ricerca di Nemo –. Dopo l’incontro/scontro tra Woody e Buzz del primo capitolo e la missione organizzata nel secondo da Buzz per recuperare Woody, vittima del rapimento da parte di un corpulento collezionista di giocattoli rari, dal punto di vista narrativo la trama di Toy Story 3 – scritta dallo sceneggiatore Michael Arndt , premio Oscar per Little Miss Sunshine – è un’evoluzione naturale delle prime due puntate e ripresenta il cast che si era formato alla fine della seconda, con la cowgirl Jessie, il fido cavallo Bullseye, il cane molla Slinky, il dinosauro Rex, il maialino salvadanaio Hamm, Mr. Potato e signora, più la new entry di Barbie. Il solito gioiello di marca Pixar, che costituisce la quadratura del cerchio aperto dal più innovativo studio d’animazione proprio quindici anni fa con il primo Toy Story grazie alla consolidata ricetta più qualche magia in 3D: la crescita, la famiglia, il valore del gioco, la fedeltà all’infanzia, le immancabili citazioni cinefile (il genere carcerario, Kubrick e molto altro ancora), le struggenti musiche di Randy Newman. Difficile desiderare di più per un cartoon assolutamente imperdibile tanto per il pubblico infantile quanto per quello adulto.

Toy Story 3 - La grande fuga (Toy Story 3), regia di Lee Unkrich; animazione; U.S.A.; 2010; C.; dur. 103’

Voto 8+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner