partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  28/09/2020 - 20:06

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Shakespeare in love
Regia di John Madden
Cast: Joseph Fiennes, Gwyneth Paltrow, Geoffrey Rush, Judi Dench, Rupert Everett, Ben Affleck, Colin Firth; commedia; Gran Bretagna; 1998; C.

 




                     di Paolo Boschi


Il mandolino del capitano Corelli
Shakespeare in love


Partendo dai pochi dati sicuri sulla vita del bardo immortale la coppia di sceneggiatori - Marc Norman e Tom Stoppard, ormai abituato alle frequentazioni shakespeariane - ha ricostruito (e romanzato) il periodo nel quale il giovane Will Shakespeare si trovava a Londra, durante la peste, a recitare e scrivere drammi. Un periodo all'insegna della crisi creativa più spinta, con una commedia da stendere di cui conosce solo l'improbabile titolo, Romeo e Ethel la figlia del pirata. Nel film diretto da John Madden accade però al giovane Shakespeare d'imbattersi in una nobildonna, Viola de Lesseps, e d'innamorarsi perdutamente di lei - e senza speranza, dato che la giovane è promessa ad un aristocratico arrogante ed in caccia di dote -. E' il palcoscenico che fa incontrare i due amanti: un palcoscenico proibito alle donne, e che costringe Viola a vestire i panni maschili di Romeo per avere una parte. Va da sé che l'amore stimola la creatività: dalla storia senza esito dei due nasce così una delle più riuscite tragedie d'amore shakespeariane, Romeo e Giulietta - titolo tra l'altro suggerito da un attore, come d'altra parte la trama era stata 'proposta' dal drammaturgo avversario Christopher Marlowe -. Il sogno d'amore di Will e Viola non avrà un finale bagnato nel sangue come il corrispettivo scenico, sarà troncato dalle logiche di classe ma germoglierà nella creazione di un nuovo dramma, una commedia stavolta, La dodicesima notte, dove la protagonista porta appunto il nome di Viola - ipotesi azzardata sotto il versante filologico ma tutto sommato affascinante -. Shakespeare in love può contare su un ritmo travolgente ed una vera e propria miriade di invenzioni verbali che si succedono sul doppio piano realtà-teatro. Nel cast, davvero splendido nel suo complesso, corre l’obbligo di segnalare, accanto alla performance di Gwyneth Paltrow, anche la verve dimostrata da Joseph Fiennes, fratello del più noto Ralph: nei ruoli minori brillano Geoffrey Rush, una regale Judi Dench, Ben Affleck e Rupert Everett nei panni dello sfortunato Marlowe. Dal record di nominations in tredici categorie si sono materializzate sette statuette tra cui spiccano gli oscar per il miglior film, la migliore attrice protagonista, la migliore attrice non protagonista, la migliore sceneggiatura originale e la migliore colonna sonora per commedia.

Shakespeare in love, regia di John Madden, con Joseph Fiennes, Gwyneth Paltrow, Geoffrey Rush, Judi Dench, Rupert Everett, Ben Affleck, Colin Firth; commedia; Gran Bretagna; 1998; C.; dur. 2h e 2'

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner