partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Cannes 2024
77ª edizione
Far East Film Festival
XXVI edizione
Florence Korea Film Fest
XXII edizione
74° Berlinale
Un orso che non smette mai di cacciare
41° Torino Film Festival
Un minestrone di proposte
France Odeon 2023
XV edizione
Festa del Cinema di Roma
XVIII edizione
Venezia 80
Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica
Cannes 2023
La madrina è Chiara Mastroianni
Far East Film 25
Un festival faro per il cinema orientale in Europa

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/06/2024 - 04:43

 

  home>cinema > festival

Scanner - cinema
 


Cinema, Festa Internazionale di Roma
III edizione
Una manifestazione che rivendica la sua centralità
Dal 22 al 31 ottobre a Roma

 




                     di Matteo Merli


Cinema, Festa Internazionale di Roma, 1° edizione, 2006
Cinema, Festa Internazionale di Roma, 2° edizione, 2007
Cinema, Festa Internazionale di Roma, 3° edizione, 2008


La festa del cinema di Roma cambia volto e l’ho fa con un nuovo timoniere, l’inossidabile Gian Luigi Rondi, ancora pieno di energie per portare avanti una sfida di questa entità. Dopo il risultato delle elezioni, il nuovo sindaco Gianni Alemanno smorza le polemiche solite che inducono Roma contro Venezia e aggiunge dicendo che il loro agire è nello spirito di complementarietà ad altre manifestazioni cinematografiche. A parte queste parole, per il prossimo anno la festa romana anticipera' le date di una settimana e si terra' dal 15 al 23 ottobre 2009. La rassegna torna ad avvicinarsi alla Mostra del cinema di Venezia (come nella prima edizione), che invece posticipera' il suo cartellone dal 2 al 12 settembre. La guerra delle date sarà destinata a riaccendersi e l’auspicata risoluzione di questa vicenda è ancora molto lontana. Il nuovo direttivo del festival dice stop alle troppe presenze straniere e punta sul lustro del nostro cinema di casa, ovviamente senza privilegiare una nazionalità rispetto all’altra, ma ben 21 titoli nazionali sono davvero molti nel carnet di quest’anno per non far dubitare.

Ad inaugurare il Festival sarà il film in concorso L’uomo che ama di Maria Sole Tognazzi con Monica Bellucci, Pierfrancesco Favino, Ksenia Rappoport e Piera Degli Esposti. Il film di chiusura, subito dopo la premiazione, sarà un’altra opera italiana, L’ultimo Pulcinella, con Massimo Ranieri, che Maurizio Scaparro ha tratto da un suo celebre testo teatrale ispirato ad un’idea di Roberto Rossellini. Due i premi Marc’Aurelio d’oro alla carriera: il primo sarà assegnato all’Actors Studio e consegnato ad Al Pacino, uno dei prestigiosi presidenti della scuola; il secondo sarà conferito a Gina Lollobrigida, per la sua attività nel cinema da oltre sessant’anni. La selezione ufficiale, che riunisce al suo interno le pellicole della sezione competitiva Cinema 2008 e quelle in concorso e fuori concorso di Première | Anteprima , offre The Duchess di Saul Dibb e la Banda Baader Meinhof di Uli Edel. Interessante da vedere la prima mondiale assoluta nella sezione Cinema 2008 gli episodi 8/Huit/Eight basati sugli obiettivi delle Nazioni Unite per migliorare la vita della popolazione mondiale, firmati da registi famosi come: Jane Campion, Gael García Bernal, Jan Kounen, Mira Nair, Gaspar Noé, Abderrahmane Sissako, Gus Van Sant e Wim Wenders. Tra i 20 film in concorso, il cuore pulsante è italiano con Galantuomini di Edoardo Winspeare, Un gioco da ragazze di Matteo Rovere, Parlami di me di Brando De Sica, Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari, oltre al già citato L’Uomo che ama di Maria Sole Tognazzi. Non mancano i titoli di grande richiamo, come Easy Virtue di Stephan Elliott con Jessica Biel, Parlez-moi de la pluie di Agnès Joaui, Good di Vicente Amorim con Viggo Mortensen e Pride and Glory di Gavin O’Connor, con un cast stellare: Edward Norton, Colin Farrell, Jon Voight. L’attore Viggo Mortensen sarà al centro di un omaggio speciale, costituito dalla proiezione del film Appaloosa di Ed Harris e di un incontro con il pubblico in cui racconterà la sua poliedrica personalità d artista, tra scene di film commentate e brani musicali da lui composti. Nella selezione ufficiale appaiono anche: Aide toi et le ciel t’aidera di François Dupeyron, con Félicité Wouassi, Claude Rich; El artista di Gastón Duprat e Mariano Cohn, con Sergio Pangaro, Alberto Laiseca; Baksy di Guka Omarova; Un Barrage contre le Pacifique di Rithy Panh, con Isabelle Huppert, Gaspard Ulliel, Astrid Bergès-Frisbey; Cliente di Josiane Balasko, con Nathalie Baye, Josiane Balasko, Eric Caravaca; A Corte do Norte, con Ana Moreira, Rogério Samara, Ricardo Aibéo; Iri di Zhang Lu; Opium War di Siddiq Barman; Le Plaisir de chanter di Ilan Duran Cohen, con Jeanne Balibar, Marina Fois, Lòrant Deutsch; Resolution 819 di Giacomo Battiato, con Benoît Magimel, Hyppolite Girardot, Karolina Gruszka; Schattenwelt di Connie Walter, con Franziska Petri, Ulrich Noethen, Eva Mattes; Twilight di Catherine Hardwicke, con Robert Pattison, Kristen Stewart; High School Musical 3 di Kenny Ortega, con Zac Efron, Vanessa Ann Hudgens, Ashley Tisdale. Le proiezioni speciali saranno dedicata a The Garden of Eden, di John Irvin, con Mena Suvari, Jack Huston, Caterina Murino, Carmen Maura, Matthew Modine, e RockNrolla di Guy Ritchie, con Gerard Butler, Thandie Newton, Tom Wilkinson, Ludacris. La sezione Alice, dedicata alle visioni per adolescenti e bambini, vede 12 opere in gara, fra cui La Siciliana Ribelle di Marco Amenta, con Gérard Jugnot, Veronica D'Agostino, Marcello Mozzarella, Paolo Brigulglia; Pinocchio (con Bob Hoskins nei panni di Geppetto, una sorprendente Luciana Litizzetto in quelli del Grillo Parlante, Alessandro Gassman nel ruolo di Collodi e ancora Violante Placido e Margherita Buy; e LOL di Lisa Azuelos con Sophie Marceau, indimenticata interprete de Il tempo delle mele. Inoltre, insieme alla Fondazione Cineteca Italiana, la sezione dedica un omaggio all’Animazione italiana con film di corto e lungometraggio di grandi personaggi del cinema di animazione italiano: Bruno Bozzetto, Giulio Gianini e Emanuele Luzzati, Leo Lionni, Toni e Nino Pagot. La sezione alternativa della manifestazione, è L’altro cinema | Extra in cui avveranno gli incontri più appetitosi per molti amanti di cinema, da Al Pacino a Olivier Assayas, per finire con Michael Cimino che mostrerà le scene di ballo più belle del cinema e Greenaway che parla di Rembrandt. Di fronte a pubblico e giornalisti, converseranno Toni Servillo e Carlo Verdone, due nomi importanti della tradizione attoriale italiana. Ci saranno la scoperta di giovani talenti dell’animazione californiana e quelle degli artisti video italiani, thriller non convenzionali ( Martyrs , JCVD ) e gli ultimi restauri della Film Foundation di Scorsese. Include inoltre numerosi omaggi a registi e attori italiani con una vetrina di giovani esordienti romani nel cinema della realtà (Roma Doc).

Altri aspetti importanti che ruotono intorno all’evento romano, è il Mercato internazionale del film, posto in via veneto, dove si terranno gli incontri tra i venditori e compratori cinematografici. Importanti sono anche cinque mostre, tra queste notevole è Chromosomes. Cronenberg oltre il cinema, che raccoglie 50 immagini scelte e rielaborate dal regista canadese partendo dai fotogrammi dei suoi film più noti. Un cartellone ingigantito da numerose proposte collaterali, che ne danno la forma di un contenitore onnivoro di cinema e arte, ma che deve ancora trovare la sua collocazione di spirito e una convinzione di forma ancora tutta da plasmare.

Voto 6 ½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner