partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Big Hero 6
Regia di Don Hall e Chris Williams
Capitan Harlock 3D
Regia di Shinji Aramaki
Le 5 leggende - Rise of the Guardians
Regia di Peter Ramsey
Madagascar 3: Ricercati in Europa
Regia di C. Vernon, E. Darnell & T. McGrath
Il Gatto con gli Stivali
Regia di Chris Miller
Kung Fu Panda 2
Regia di Jennifer Yuh
Cars 2
Regia di Brad Lewis & John Lasseter
Rio
Regia di Carlos Saldanha
Rango
Regia di Gore Verbinski
Rapunzel - L'intreccio della torre
Regia di N. Greno e B. Howard

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/12/2018 - 10:36

 

  home>cinema > cartoon

Scanner - cinema
 


Ratatouille
Regia di Brad Bird e Jan Pinzava
Animazione; U.S.A.; 2007; C.; dur. 1h e 57
Un cartoon secondo la classica ricetta Pixar

 




                     di Paolo Boschi


Gli Incredibili
Ratatouille
Mission: Impossible - Protocollo Fantasma


Con Ratatouille la Pixar di John Lasseter continua a non sbagliare un colpo, realizzando l’ennesimo gioiello d’animazione dell’ormai lunga serie, gioiello stavolta sceneggiato e diretto con la consueta fantasia da Brad Bird, già premio Oscar per Gli Incredibili. Il protagonista della storia è Remy, un irresistibile topolino d’Oltralpe destinato a conquistare i cuori di adulti e bambini, anche in virtù di un desiderio che fa letteralmente a cozzi con la sua condizione di ratto di campagna: avverare il suo sogno impossibile di diventare il cuoco di grido di un rinomato ristorante parigino. Remy d’altra parte è stato segnato fin dalla nascita da uno straordinario olfatto che, associato ad un naturale talento culinario, l’ha indotto a rifuggire la vita a base di immondizia e rifiuti che si prospettava per lui. Così, quando la colonia di ratti cui appartiene Remy è costretta ad una rovinosa fuga, il nostro eroe perde la sua famiglia e finisce in modo avventuroso in un condotto fognario che lo condurrà a Parigi, a due passi dal celebre ristorante del nume tutelare di Remy, il cuoco Auguste Gusteau, il cui motto (“Chiunque può cucinare”) ha promosso la crescita gastronomica del nostro topo. Ma ben presto il buon Remy si rende conto che il suo aspetto è il più inadatto per la cucina di un ristorante a cinque stelle, trovandosi continuamente bersagliato da corpi contundenti vari: trova però un inaspettato alleato in Alfredo Linguini, timido e scarsamente dotato sguattero di cucina, peraltro in odor di licenziamento. È l’inizio di uno strano sodalizio che, associando l’indole creativa di Remy al buffo corpo del ragazzo, porterà i due a vivere un’incredibile avventura a base di amicizia e cucina di classe: e infine il successo arriderà a sorpresa al topo che volle farsi chef, che riuscirà addirittura a restituire al ristorante del fu Gusteau la stella perduta a causa della stroncatura del temibile critico gastronomico Anton Ego il quale, grazie ad un superbo piatto povero (la ratatouille, appunto) preparato del talentuoso piccolo chef, vivrà un’epifania proustiana in piena regola e sarà costretto a scrivere un articolo celebrativo sul nostro eroe. Ratatouille è l’ormai consueto cartoon di gran classe cui la Pixar ci ha abituato dai tempi di Toy Story: un vero trionfo di buoni sentimenti, perfezione tecnica, comicità intelligente e dirompente, servito a gran ritmo comme d’habitude. Degne di segnalazione le strepitose sequenze a prospettiva di topo. Come una sorta di sfizioso antipasto a Ratatouille è allegato un delizioso cortometraggio animato di fantascienza di pixariana memoria. Un film che piacerà ai bambini ed intrigherà gli adulti, cui consigliamo di andare al cinema dopo una cena abbondante ed il più possibile raffinata…

Ratatouille, regia di Brad Bird e Jan Pinzava; animazione; U.S.A.; 2007; C.; dur. 1h e 57

Voto 7/8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner