partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Posto, Il mio posto è qui,
Due film in sala a Firenze
Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/06/2024 - 04:28

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Il Patriota
Regia di Roland Emmerich
Cast: Mel Gibson, Heath Ledger, Joely Richardson, Jason Isaacs, Chris Cooper; storico/azione; Usa; 2000; C

 




                     di Paolo Boschi


Il Patriota
L'alba del giorno dopo - The day after tomorrow
2012


Prende avvio nella Carolina del Sud nel 1776 Il patriota. Il proprietario terriero Benjamin Martin, eroe di guerra in gioventù durante il conflitto franco-indiano, cerca di opporsi all'incipiente guerra tra i coloniali e la corona britannica. Un po' perché il suo spirito bellico dorme da tempo, un po' perché nel frattempo si è accasato procreando ben sette eredi e, essendo rimasto vedovo, sente l'obbligo di pensare prima alla famiglia e poi alla patria. Non la pensa così il giovane Gabriel Martin, il figlio maggiore, che non riesce a resistere al richiamo della causa indipendentista e si arruola contro il volere del padre. Le cose cambiano quando la guerra si fa sentire nelle vicinanze della magione del protagonista: per avere offerto asilo ai feriti di ambo le parti (compreso Gabriel), nel giro di pochi minuti Benjamin Martin si vede uccidere davanti agli occhi un figlio adolescente, condannare all'impiccagione il figlio milite e ferito, appiccare il fuoco alla sua casa. Ed è così che dall'odio riemerge il guerriero: dissotterata l'ascia di guerra ( la fida scure compagna di tanti scontri giovanili) e aiutato dai due maschietti superstiti a suon di moschettate, l'eroe ritrovato uccide un plotone di venti giubbe rosse e libera Gabriel. E' il rientro attivo nella causa americana dell'ex "Braveheart" : nominato sul campo colonnello, dopo aver arruolato un manipolo che assortisce simpatici tagliagole ed un reverendo, Benjamin Martin diventa famoso come "Lo Spettro" per la rapidità e l'efficacia dei suoi agguati. Tra battaglie campali, cannonate trash, esplosioni, incendi, matrimoni e bambine che ritrovano la parola perduta, il film si avvia verso la scontata conclusione in un crescendo di eccessi sentimentali e retorici molto politically currect e poco epici. Il patriota di Roland Emmerich (Stargate, Indipendence day e Godzilla), nonostante gli studi preliminari a cura del prestigioso Smithsonian Museum e la sceneggiatura stilata da Robert Rodat (quello di Salvate il soldato Ryan), risulta un lunghissimo filmone costruito per accumulazione di generi disparati all'insegna dello spettacolo a tutti i costi: pur essendo una pellicola che corre verso una direzione annunciata, manca la dinamicità de L'ultimo dei Mohicani, nonostante ambisca ad essere un drammone epico-storico manca della contagiosa passione di Via col vento o, mutatis mutandis, del senso di predestinazione de Il Gladiatore. Il senso quasi pregresso di entertainment hollywoodiano non giustifica inoltre che almeno i tre quarti delle battute e delle situazioni, spesso 'telefonate' e scontate, anche nei particolari - Mel "Braveheart" Gibson che conduce i suoi alla vittoria sventolando lo stars & stripes -, o nei punti di distensione - spesso impropri come un matrimonio ed una relazione di troppo in un Eden senza distinzioni razziali -, nelle storie in eccesso - la figlioletta che non parla per un trauma ignoto -, e infine nei personaggi troppo manichei -vedi il perfido colonnello Tavington, cattivo della situazione e prototipo del naziskin con palesi tendenze all'omicidio cinico e seriale -. Il buon Mel Gibson se la cava di mestiere e risulta perfino intenso tra un primo piano e l'altro, con la sua faccia da bravo australiano momentaneamente intento a rinverdire i miti del nascente american dream: Dio, la famiglia, la patria, Hollywood...

Il Patriota - The Patriot, Roland Emmerich, con Mel Gibson, Heath Ledger, Joely Richardson, Jason Isaacs, Chris Cooper; storico/azione; Usa; 2000; C.; dur. 2h e 38'

Voto 5½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner