partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Roma
Regia di Alfonso Cuarón
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips
Moonlight
Regia di Barry Jenkins
La La Land
Regia di Damien Chazelle
Lo chiamavano Jeeg Robot
Di Gabriele Mainetti
Suspiria
Di Dario Argento
Veloce come il vento
Regia di Matteo Rovere

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/08/2019 - 20:43

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Pane e tulipani
Regia di Silvio Soldini
Cast: Licia Maglietta, Bruno Ganz, Giuseppe Battiston, Antonio Catania, Marina Massironi; commedia; Ita./Svizz.; 2000; C

 




                     di Paolo Boschi


Pane e tulipani
Brucio nel vento


Rosalba, tranquilla e dimessa casalinga pescarese, nel corso di una gita turistica, quasi a conferma della sua vocazione all'invisibilità, viene abbandonata in un autogrill. Potrebbe aspettare che il marito e i figli tornino a prenderla, invece decide di fare da sola : sulla strada di casa, però, decide a sorpresa di proseguire fino a Venezia, arrivando nella città lagunare quasi senza accorgersene. Ma è pur sempre una madre, dunque provvede a tranquillizzare figli e marito: il nervosismo della risposta la induce a ritardare il ritorno, un'offerta di lavoro nella vetrina di un fioraio anarchico convince Rosalba a prolungare la permanenza. La sera prima la donna, ormai senza soldi, era stata ospitata da un gentilissimo cameriere islandese, in possesso di un lessico forbito che, come scopriremo, è estrapolato dalle pagine dell'Orlando Furioso, di cui il misterioso Fernando conosce a memoria interi brani. L'assenza della moglie convince il marito ad assumere un corpulento idraulico, patito del giallo, assegnandogli le indagini veneziane: dovrà ritrovare sua moglie e riportarla a Pescara. Purtroppo per lui il detective arriva quasi alla meta, poi a deviarlo dalla vita precedente arriva a ciel sereno il fulmine con la massaggiatrice della porta accanto, la stravagante vicina di Fernando e Rosalba. La protagonista tornerà ad incupirsi nella vita precedente solo per una voce infondata relativa al figlio minore: i suoi tulipani restano a salutare Fernando, in tutt'altre meditazioni occupato prima dell'arrivo della donna. Quando l'ultimo petalo cade sul tavolo, non rimane che 'calare' negli Abruzzi onde riportarla in laguna. In fondo è una commedia, e c'è ancora il sogno di una coppia di balera da completare, un happy ending con cui chiudere la vicenda. Silvio Soldini dirige in modo impeccabile i tempi di questa insolita storia dalle tinte surreali: una commedia vivacizzata dall'incastro di personaggi perfettamente 'normali' con altri assolutamente 'straordinari' nella loro atipica normalità: la massaggiatrice Thai, il fiorista anarchico, un cameriere rivestito del formalismo del secolo scorso (o anche più in là). Poi c'è il lampo a ciel sereno della decisione estemporanea che porta una quarantenne che ancora non sa di essere anche 'splendida' tra le luci e le ombre di una Venezia fuori dal tempo per statuto, e dunque dove ancora esiste il tempo dell'attesa, della riflessione, della sospensione, e del sogno. Perché Pane e tulipani, commedia atipica e dalla coloratissima fotografia, vive anche sul versante onirico, lente riflettente di quanto alla protagonista accade o di quel che incosciamente ha già deciso di fare. Un film delizioso, con un proprio ritmo interno, un cast in sintonia con i rispettivi personaggi, una storia assolutamente contagiosa. Il film di Silvio Soldini ha conquistato il David in nove categorie: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior attore protagonista (Bruno Ganz), miglior attrice protagonista (Licia Maglietta), miglior attrice non protagonista (Marina Massironi), miglior attore non protagonista (Giuseppe Battiston ex aequo con Leo Gullotta per Un uomo per bene), miglior fotografia (ex aequo con Canone Inverso), miglior fonico in presa diretta. Vivamente consigliato.

Pane e tulipani, regia di Silvio Soldini, con Licia Maglietta, Bruno Ganz, Giuseppe Battiston, Antonio Catania, Marina Massironi; commedia; Ita./Svizz.; 2000; C.; 1h 45'

Voto 8½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner