partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Stanley Kubrick
The Exhibition
Oscar 2014: il trionfo di Sorrentino
Per l'Academy La grande bellezza è il miglior film straniero
Oscar 2012 in salsa retro
Vince The Artist
Breaking Dawn Part 1... The Marriage
Regia di Bill Condon
Cinema & Cibo
Un connubio che piace
Oscar 2011 senza sorprese
Brilla secondo copione Il discorso del re
Oscar 2010 al femminile
Il trionfo di Kathryn Bigelow
Nomination Oscar 2010
Cameron vs Bigelow
Oscar 2009
Una notte da… milionario per Danny Boyle
Dark Screen
Due giornate dedicate a Dracula

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/09/2019 - 08:13

 

  home>cinema > eventi

Scanner - cinema
 


Le Età Del Cinema
XIV Convegno Internazionale di Studi
Premio Limina per il miglior libro di cinema italiano e di cinema straniero. Il cinema e le arti visive contemporanee II, l'edizione critica del film e le nuove tecnologie digitali
Udine/Gradisca d'Isonzo, 20-29 marzo 2007

 




                     di Giovanni Ballerini


Che età ha il cinema? Il postmoderno continua a imperversare su schermi e società o siamo già dinanzi a una nuova, impercettibile mutazione? E oggi, dove ci troviamo? Sono alcune delle domande all'origine del Convegno Internazionale di Studi che si tiene dal 20 al 22 marzo 2007 a Udine.

L'appuntamento ha già interrogato nei passati incontri nozioni e argomenti ampiamente impiegati, ma poco indagati: il colore, l'autore, i generi, la serialità, la relazione con le altre arti, l'attore. In questa sua XIV edizione il convegno ha per titolo "Le età del cinema, criteri e modelli di periodizzazione" ed è diretto dal professor Leonardo Quaresima, docente di Storia e Critica del Cinema presso il Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali dell'Ateneo friulano.

L’evento avrà un seguito nell'ambito di una Spring School (23–29 marzo 2007), a Gradisca d'Isonzo, in cui ci si interrogherà sui rapporti tra il cinema e le arti visive contemporanee, e sull'edizione critica di film in DVD. Dal 20 al 22 marzo a Udine si riuniranno alcuni tra i più prestigiosi teorici e storici del cinema europei e d'oltreoceano per discutere e valutare le modalità e gli strumenti con i quali siamo abituati a raccontare la storia del cinema (e dunque dargli un'esistenza e una genealogia): il rapporto con la storia delle nazioni e con le altre arti, con le ideologie e con la tecnologia, le date-chiave e la società. Tra i relatori presenti, provenienti da moltissimi Paesi, ci sono André Gaudreault (dell'Università di Montreal), François Albera (Università di Losanna), Michèle Lagny, Roger Odin, Pierre Sorlin dell'Università Parigi III, Arnaldo Marcone (Università di Udine), Giorgio Tinazzi (Università di Padova), Barbara Grespi (Università di Bergamo). Al convegno parteciperanno in totale 54 relatori, mentre 40 studiosi saranno chiamati ad intervenire attivamente ai lavori.

Sono inoltre in programma proiezioni serali (al cinema Visionario di Udine); il 20 marzo per le "prove d'attore" si vedranno i provini del Centro Sperimentale di Cinematografia che ci sveleranno i volti di Claudia Cardinale, Lucia Bosè, Mastroianni, Raffaella Carrà, Domenico Modugno, Catherine Spaak, Stefania Sandrelli ed altri ancora, giovanissimi e alle prese con i loro esordi. Poi sarà la volta (sempre nella serata del 20) de "Gli ultimi giorni di Pompei" del 1913, di Eleuterio Rodolfi, nella versione restaurata dal Museo del Cinema, dalla Cineteca del Comune di Bologna e Laboratorio L'immagine Ritrovata.

A seguire "Gli ultimi giorni di Pompei" nella versione del 1959, diretto da Mario Bonnard che in realtà, ammalandosi all'inizio delle riprese, passò il "testimone" della regia a Sergio Leone e il culturista-attore Steve Reeves.

Il 21, poi, per "Transizioni" si vedranno le esercitazioni con gli studenti del CSC (De Sica, Blasetti, Lattuada) nel biennio 1948-1949, seguiti da Broadway di Pal Fejos, musical e gangster movie insieme realizzato dall'eccentrico cineasta ungherese che era anche microbiologo e antropologo. A seguire Cernobila Sylva di Juracek-Schmidt.

Negli appuntamenti della Spring School ci sarà spazio anche per incontri con artisti: come quello in programma il pomeriggio del 23 marzo con Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi , cineasti italiani da sempre impegnati nella scena del cinema sperimentale. A Gianikian e Ricci Lucchi verrà dedicata anche la serata del 23; alla sala Bergamas di Gradisca, verranno infatti proposte dal 23 al 29 marzo (ore 21) una serie di proiezioni video che spazieranno dai materiali di questa coppia di "archeologi della memoria filmica" ad una selezione dagli archivi del festival di Oberhausen, uno dei più antichi e prestigiosi festival di cortometraggi del mondo, passando per un interessante appuntamento, la sera del 28 marzo, con Circo Togni Home Movies. Si tratta di un lavoro sulla celeberrima dinastia circense, un "ritratto di famiglia con elefanti" presentato al Torino Film Festival 2006. Famiglia particolare, quella dei Togni, le cui vicende (dagli anni '40 agli anni '70, dall'Egitto alla Spagna a Capo Nord) si potranno ripercorrere grazie ad un certosino lavoro sui filmati in otto millimetri ritrovati in condizioni disastrose dentro un carrozzone del circo. Il tutto corredato nella serata dalla musica live di Stefano Pilia, Valerio Tricoli, Andrea Belfi, Xavier Garcia Bardon.

Corollario della Scuola e delle tematiche affrontate in questa edizione, u na mostra d'arte dedicata all'attività di celebri e premiatissimi artisti contemporanei per i quali il cinema è divenuto uno dei materiali di costruzione per installazioni, performance, opere di varia natura. A Gradisca d'Isonzo, saranno visibili le installazioni dell'olandese Martijn Veldhoen, di Johan Grimonprez (con un lavoro dedicato a Hitchcock), di Victor Burgin, storico esponente dell'arte concettuale, di Manon de Boer , la cui partecipazione alla Biennale di Arti Visive di Venezia 2007 è stata resa nota in questi giorni. 

Al convegno e alla Spring School si affiancheranno numerosi altri appuntamenti; tra questi, il 22 marzo, l'assegnazione del V Premio "Limina - Carnica" per il miglior libro di cinema italiano e il miglior libro di cinema internazionale pubblicati nel 2006 (organizzato sotto l'egida della CUC - Consulta Universitaria del Cinema, l'Associazione che riunisce i docenti di cinema delle università italiane). Il Premio "Limina – Carnica" si avvale del co ntributo di Carnica Assicurazioni e il sostegno di Movimento Turismo del Vino - Delegazione del Friuli Venezia Giulia.

Per informazioni e contatti: Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali
Università degli Studi di Udine, Via Petracco 8, 33100 Udine<(Italy)
fax: +39/0432/556644 e-mail: udineconference@gmail.com

Voto 7 + 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner