partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  27/02/2020 - 21:07

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Entrapment
Regia di Jon Amiel
Cast: Sean Connery, Catherine Zeta-Jones, Will Patton, Maury Chaykin, Ving Rhames; thriller; Usa; 1998; C.

 




                     di Paolo Boschi


Entrapment
The core


La storia alla base di Entrapment è equamente distribuita sul doppio registro della commedia rosa e del thriller ultratecnologico: il film è diretto con mano diligente da Jon Amiel, già regista di Sommersby e del notevole Copycat: omicidi in serie, mentre  i due protagonisti sono l’ex 007 Sean Connery, sempre in gran forma nonostante l’età, e la splendida Catherine Zeta-Jones, entrambi indiscussi sex symbols dell’immaginario hollywoodiano. La storia inizia con l’audace rapina di un Rembrandt custodito al settantesimo piano di un grattacielo: trattasi dell’ennesimo colpo di un vecchio ma valido genio del furto secondo l’opionione della bella avvocatessa di una compagnia assicurativa piuttosto bersagliata dal ladro negli ultimi tempi. La giovane donna tenta la carta dell’approccio diretto: si mette in contatto con l’affascinante criminale proponendogli un colpo allettante. I due fanno società e, stabilite le regole (niente sesso fra colleghi), cominciano anche i preparativi del furto. Dopo qualche problema (e sospetto) di troppo, la bella socia rilancia con un nuovo colpo, stavolta davvero fenomenale, che li porta a Kuala Lumpur, in Malesia, nelle ultime ore del 1999. L’obiettivo è accedere al computer della filiale sudorientale di una banca – ubicata nelle torri gemelle del grattacielo più alto del mondo – e, grazie ad un programma contenuto in un Cd-rom, spostare cifre minime da tutti i conti bancari sul proprio: il tutto sfruttando i pochi secondi di spegnimento del computer centrale per scongiurare il pericolo del millennium bug. Nel finale, davvero denso d’azione, c’è anche spazio per un colpo a sorpresa (peraltro troppo annunciato) e per l’inevitabile connubio romantico tra i due, dissimulato e ritardato ad arte per tutta la durata del film. Una storia piacevole, raccontata attraverso una regia leggera ed abbastanza tecnica: in particolare la sequenza della Zeta-Jones in allenamento, bendata e in tutina aderente, promette di tener ben desti tutti gli spettatori di sesso maschile.

Entrapment, regia di Jon Amiel, con Sean Connery, Catherine Zeta-Jones, Will Patton, Maury Chaykin, Ving Rhames; thriller; Usa; 1998; C.

Voto 6 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner