partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Lee Jung-jae
Il protagonista di Squid Game
Bong Joon-ho
Oscar 2020
George Romero
Omaggio al padre del cinema horror
Nicolas Provost
Scanner cinema novitÓ
Ivan Zuccon
Bad Brains
Atelier Europa 2002
Una stagione di incontri con i protagonisti del cinema europeo
JoŃo Pedro Rodrigues
Una delle figure di spicco della nuova cinematografia portoghese
Incontro con Paul Mazursky
"...one day I saw I Vitelloni"
Robert Zemeckis: What Lies Beneath?
Il regista americano e la coppia Ford-Pfeiffer parlano del film
Ritratto di Ulrike Ottinger
Johanna d'Arc of Mongolia

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/09/2022 - 02:15

 

  home>cinema > ospiti

Scanner - cinema
 


Clint Eastwood: il ruggito del leone
La 57░ Mostra del Cinema di Venezia assegna al noto attore-regista americano il Leone d'oro alla carriera
A Venezia 2001 sarÓ proiettato fuori concorso "Space Cowboys" in anteprima mondiale, l'ultimo film diretto ed interpretatato da Eastwood

 




                     di Tiziana Prezzo


Leone d'oro alla carriera della 57esima edizione della mostra del cinema di Venezia è Clint Eastwood. Lo hadeciso il consiglio d'amministrazione della Biennale accogliendo la proposta del direttore del settore cinema, Barbera. Il riconoscimento al settantenne Eastwood premia l'eccezionalità di una carriera iniziata in sordina a metà degli anni Cinquanta, maturata grazie al sodalizio con Sergio Leone, e proseguita dall'attore californiano in totale autonomia, lungo un percorso fatto di rispetto per la tradizione classica e al tempo stesso di continua rielaborazione delle convenzioni.

In 45 anni di carriera si è di volta in volta messo in discussione come attore, regista, produttore e sceneggiatore, nonché autore di brani musicali, coniugando la determinazione di un forte impegno personale con la capacità di parlare al pubblico di tutto il mondo. Le sue capacità comunicative, unite ad un forte senso per l'impegno sociale e politico, l'hanno inoltre portato a diventare il sindaco (democratico) di Carmel, in California.

Dotato di una fortissima personalità, ciò che ha caratterizzato l'attore nella sua lunga carriera è stato il coraggio di cambiare, di mettersi continuamente in discussione. Da "Per un pugno di dollari" all'ancora inedito "Space Cowboy" (di cui è regista e dove interpreta un pilota della Nasa in pensione richiamato in servizio per una missione speciale), Eastwood ha "indossato" un numero infinito di maschere diverse, passando dall'ispettore Callaghan al romanico protagonista di "Ponti di Madison County.

"Bisogna essere realistici, lavorare col materiale che la vita ci offre ed essere aperti al cambiamento", ha ripetuto più volte. E così ha fatto Il suo esordio nella regia fu il thriller notturno "Brivido nella notte" del 1971, quando era già celebre come attore di spaghetti western. Da allora Clint è stato altre 20 volte dietro la macchina da presa: tra i suoi titoli più significativi si ricordano "Il texano dagli occhi di ghiaccio", "Bronco Billy", "Coraggio...fatti ammazzare", "Il cavaliere pallido", "Bird", "Gli spietati" (il suo più grande successo commerciale che gli è valso anche quattro Oscar), "Potere assoluto" e "Fino a prova contraria".

La consegna del premio avverrà durante la cerimonia di apertura del Festival, il 30 agosto, alla quale seguirà la proiezione di "Space Cowboy", che uscirà negli Usa il 4 agosto.

Voto  

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner