partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Oscar 2014: il trionfo di Sorrentino
Per l'Academy La grande bellezza è il miglior film straniero
Oscar 2012 in salsa retro
Vince The Artist
Breaking Dawn Part 1... The Marriage
Regia di Bill Condon
Cinema & Cibo
Un connubio che piace
Oscar 2011 senza sorprese
Brilla secondo copione Il discorso del re
Oscar 2010 al femminile
Il trionfo di Kathryn Bigelow
Nomination Oscar 2010
Cameron vs Bigelow
Oscar 2009
Una notte da… milionario per Danny Boyle
Dark Screen
Due giornate dedicate a Dracula
Le Età Del Cinema
XIV Convegno Internazionale di Studi

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/07/2019 - 20:27

 

  home>cinema > eventi

Scanner - cinema
 


Dark Screen
Due giornate dedicate a Dracula
Gargoyle Books e Video, Associazione Ordine del Drago, anteprima del volume The Dark Screen. Il mito di Dracula sul grande e piccolo schermo, di Franco Pezzini e Angelica Tintori, una mostra e la proiezione del film-balletto Dracula: Pages from a Virgin's Diary, del regista Guy Maddin
Il 21 e 22 novembre 2008 all’Atelier Gluck Arte di Via Gluck 45 a Milano

 




                     di Giovanni Ballerini


Archiviato il Nosferatu di Murnau (del 1922), cinquanta anni fa faceva il suo esordio sul grande schermo il Dracula interpretato da Christopher Lee, in cui il principe dei vampiri tornava a far vibrare, per la prima volta a colori, con grande intensità le sale cinematografiche. A questo anniversario e a tante altre cose draculesche Milano dedica due serate di eventi in onore del mito del vampiro più famoso. Gargoyle Books e Video  e l’Associazione Ordine del Drago organizzano il 21 novembre 2008 alle 20,30 all’Atelier Gluck Arte di Via Gluck 45 a Milano la presentazione in anteprima del volume The Dark Screen. Il mito di Dracula sul grande e piccolo schermo, di Franco Pezzini e Angelica Tintori. Intervengono, oltre agli autori, la scrittrice Ben Pastor, l’editore Paolo De Crescenzo ed Enrico Ercole dell’Ordine del Drago.

Per rendere più frizzante e toccante l’evento è stata organizzata la mostra Dracula Movies (aperta venerdì dalle 20,30 alle 22 e sabato dalle 16 alle 20), un percorso dedicata all'evoluzione del mito cinematografico di Dracula, che si avvale dei pezzi più preziosi della collezione dell'Ordine del Drago, la prima grande associazione nata per lo studio e l'approfondimento della figura di Dracula, sia dal punto di vista storico che mediatico.

C’è sicuramente da sottolineare che The Dark Screen è la prima opera non fiction edita da Gargoyle Books. Un interessante saggio sulle rappresentazioni cinematografiche e televisive del mito di Dracula, corredato di un inserto fotografico tutto da sfogliare. Il cammino per immagini compiuto da Dracula, dal Nosferatu di Murnau del 1922 fino ad oggi viene analizzato in un prezioso volume, destinato a costituire una vera e propria pietra miliare per appassionati, esperti e critici del Principe delle Tenebre.  Al termine della serata, intorno a mezzanotte, la notte prosegue con un aperitivo draculesco offerto da Rebeldrink, con due liquori di chiara ispirazione vampirica: Dracula Drink, a base di zenzero, ciliege e peperoncino, e Absinthium Eternum, a base di assenzio, il liquore che il romantico Dracula protagonista del capolavoro di Coppola offre a Mina per trascinarla nelle suggestioni transilvane.
Sabato 22 novembre dalle 16 alle 20 , sempre all’Atelier Gluck Arte di Via Gluck sono invece in programma una serie di proiezioni. Fra queste segnaliamo in particolare quella prevista alle 18 invece in programma la proiezione in anteprima del film-balletto Dracula: Pages from a Virgin's Diary, del regista Guy Maddin, con la sceneggiatura di Bram Stoker e Mark Godden e la fotografia di Paul Suderman. Il film è una geniale rielaborazione del Dracula di Bram Stoker - sulle note della struggente musica di Mahler e interpretato da attori straordinari come i ballerini del corpo di danza canadese del Royal Winnipeg Ballet - diretta dal regista de La canzone più triste del mondo. La pellicola fonde in maniera magistrale il musical alla narrazione in un susseguirsi di emozionati balletti e scene di grande impatto gotico. Grazie a queste caratteristiche ha vinto il premio come Miglior film al Festival de Cinema Internacional de Catalunya 2002. 

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner