partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Big Hero 6
Regia di Don Hall e Chris Williams
Capitan Harlock 3D
Regia di Shinji Aramaki
Le 5 leggende - Rise of the Guardians
Regia di Peter Ramsey
Madagascar 3: Ricercati in Europa
Regia di C. Vernon, E. Darnell & T. McGrath
Il Gatto con gli Stivali
Regia di Chris Miller
Kung Fu Panda 2
Regia di Jennifer Yuh
Cars 2
Regia di Brad Lewis & John Lasseter
Rio
Regia di Carlos Saldanha
Rango
Regia di Gore Verbinski
Rapunzel - L'intreccio della torre
Regia di N. Greno e B. Howard

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  02/04/2020 - 08:58

 

  home>cinema > cartoon

Scanner - cinema
 


Cars - Motori ruggenti
Regia di John Lasseter
Animazione; U.S.A.; 2006; C.

 




                     di Paolo Boschi


Cars - Motori ruggenti
Cars 2


Mettiamo un mondo popolato da automobili umanizzate e parlanti di ogni marca, modello e condizione concepibile: nuove fiammanti, bombate, cromate, arrugginite, furgoni, berline, macchine sportive e d’epoca, tutte dotate di parabrezza che diventano occhi e la bocca piazzata tra i fari e il paraurti, con il radiatore che si distende in un sorriso. Se una simile idea sboccia nella mente del talentuoso John Lasseter, il gran guru della Pixar, il risultato non può essere che Cars - Motori ruggenti, un’avventura animata a base di pneumatici, bulloni, pistoni, buoni sentimenti e adrenalina in pista, l’ennesima delizia in cartoon del regista dei due deliziosi Toy Story e di A Bug’s Life. Protagonista della storia è una giovane promessa del mondo delle corse rispondente al nome di Saetta McQueen, che cerca di avverare il suo grande sogno: vincere la prestigiosa Piston Cup da esordiente assoluto. Per riuscirci è atteso dall’ultima corsa nell’assolata California: ma un curioso incidente di percorso lo costringe ad arenarsi per guai giudiziari in quel di Radiator Springs, ridente cittadina (almeno molte lune fa) sulla mitica Route 66. Condannato a riparare i danni dal giudice locale, il vecchio Doc Hudson. La permanenza forzata si rivelerà progressivamente meno dura del previsto, un po’ per la simpatia dello scassatissimo carroattrezzi detto “Cricchetto”, un po’ per il sex appeal di Sally, avvenente macchina sportiva (nonché ex avvocatessa a quattro ruote che ha fatto condannare Saetta), ed infine anche per il sorprendente passato agonistico di Doc Hudson, che si rivelerà un mitico campione degli anni Cinquanta che, pur avendo appeso (per così dire) le bronzine al chiodo, ha un bagaglio non indifferente di trucchi da trasmettere ad un talento in erba come Saetta. Alla fine, manco a dirlo, nel tempo impiegato a scontare la sua pena a Radiator Springs il ragazzo sarà riuscito a scoprire un intero mondo di affetti, di valori e di massime: come per esempio il fatto che godersi il viaggio è più importante del tempo di percorrenza, oppure che una coppa, sia pure prestigiosa, resta soltanto un vuoto trofeo nell’economia della vita. Cars è allo stesso tempo un’intrigante avventura on the road, una rivisitazione in chiave automobilistica del mondo ed infine una storia di formazione bella e non banale: se aggiungiamo anche una ricostruzione filologicamente corretta della classica cittadina americana dei favolosi anni Cinquanta ed un gruppo di simpatici personaggi – dai due avversari di Saetta (il compassato Re e lo sbruffone Chick Hicks) agli abitanti di Radiator Springs (il pullmino alternativo Fullmore, la Fiat 500 Luigi e molti altri) –, il risultato è il solito imperdibile cartoon della Pixar. Tra i vari cammeos di celebrità in versione animata ricordiamo Mario Andretti e Michael Schumacher in veste di guest star nel finale. In ossequio ad una tendenza generalizzata negli ultimi tempi, anche in Cars figurano molteplici citazioni cinefile, a partire dal nome del giovane protagonista, chiaramente ispirato a Steve McQueen, un attore amante della velocità, oppure dal personaggio di Doc Hudson, che rimanda all’inossidabile Paul Newman, che amava alternare al cinema le corse in pista. Da segnalare anche gli imperdibili i titoli di coda, che tra l’altro contengono le succulente parodie ‘automobilistiche’ di vari capolavori targati Pixar, da Toy Story fino a Monsters & Co. Il solito strepitoso cartoon di pixariana memoria: non deluderà gli spettatori più piccoli né tanto meno gli adulti…

Cars - Motori ruggenti (Cars), regia di John Lasseter; animazione; U.S.A.; 2006; C.; dur. 1h e 50’

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner