partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  03/04/2020 - 03:17

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Belfagor
Regia di Jean-Paul Salomé
Cast: Sophie Marceau, Michel Serrault, Frédéric Diefenthal, Julie Christie, Jean-François Balmer; fantastico/thriller; Francia; 2001; C
Il fantasma del Louvre - Belphégor. L’adattamento cinematografico del mitico sceneggiato TV francese degli anni Sessanta

 




                     di Paolo Boschi


Belfagor - Recensione
Belfagor - Presentazione
Belfagor - Serial TV


C’è un fantasma mascherato che si aggira misterioso per le buie sale del Louvre: simile soggetto aveva fornito spunto per uno sceneggiato televisivo transalpino in quattro puntate che in patria, come in Italia, riscosse un successo notevole a metà degli anni Sessanta. La ‘traslazione’ cinematografica firmata quest’anno da Jean-Paul Salomé, preannunciata da un’imponente campagna pubblicitaria, ha replicato al di là delle Alpi i fasti di pubblico dell’archetipo televisivo, ricevendo al contempo copiose bacchettate sul versante critico. La storia di Belfagor è stata rivista in ossequio alle più recenti tendenze orrorifiche di Hollywood: il prologo alla vicenda ci porta nel 1935 con la scoperta del sepolcro di un’inquietante mummia sconosciuta da parte di un egittologo francese. Il tragitto via mare verso il Louvre, futura destinazione dell’antico reperto, è segnato dal suicidio collettivo dell’intero equipaggio e dalla morte dello studioso, ritrovato mummificato. Il sarcofago maledetto viene riesumato a scopo di ricerca ai giorni nostri e, mentre si profila un’inchiesta archeologica per chiarire il mistero della mummia senza nome, per il pubblico si palesano i termini dell’affaire: trattasi del fantasma di un dignitario di corte in cerca dell’eterno riposo, che prende a scorazzare per il Louvre causando guasti elettrici a ripetizione, finché non trova la bella Sophie Marceau, residente nel palazzo di fronte al museo, e decide di possederla per realizzare i suoi oscuri fini. La splendida giovane donna è così costretta ad indossare il tenebroso paramento con maschera nerobronzea della mummia e prende a girovagare di notte per il Louvre terrorizzandone a morte (letteralmente) i guardiani. L’happy ending con pace perpetua per la mummia arriverà grazie agli sforzi congiunti della studiosa incaricata di risolvere l’enigma archelogico, del vecchio ispettore cui è affidata l’indagine poliziesca e del giovane elettricista innamorato della Marceau. A Juliette Greco, protagonista del celebre Belfagor televisivo, è riservato un breve cameo in cui l’attrice scambia uno sguardo con l’erede designata al suo ruolo. Belfagor. Il fantasma del Louvre pare un mélange non troppo ispirato tra un film di genere con toni parodici alla Fantomas (sembra ricercati volutamente dal regista), un horror movie d’hollywoodiana memoria ma privo di effetti speciali di livello ed infine un fumetto avventuroso senza troppe pretese. Una terra di nessuno dove la confusione regna sovrana, la suspense latita e poco pare funzionare, non fosse per lo charme dell’avvenente protagonista e per l’intramontabile fascino del Louvre, il più noto museo d’Oltralpe.

BELFAGOR. IL FANTASMA DEL LOUVRE – BELPHÉGOR. LE FANTÔME DU LOUVRE, regia di Jean-Paul Salomé, con Sophie Marceau, Michel Serrault, Frédéric Diefenthal, Julie Christie, Jean-François Balmer; fantastico/thriller; Francia; 2001; C.; dur. 1h e 37’

Voto 5½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner